Navigazione

Migros. M per il Meglio.

Essere sostenibili:

non solo parole, ma fatti. Scopri di più!

La coltivazione sostenibile dei cereali

Successo per i cereali senza pesticidi

Pane a base di frumento IP-Suisse coltivato in modo naturale: è questo l’obiettivo della Jowa, che si fa forte per la coltivazione del grano senza l’uso di pesticidi. Con successo!

Testo Claudia Schmidt
Foto Matthieu Spohn, Jorma Mueller
weizenfeld mit arbeiter

Nella coltivazione dei cereali, agli agricoltori IP-Suisse sta particolarmente a cuore la biodiversità sia nel suolo stesso che al di sopra di quest’ultimo.

È stata una vera e propria pietra miliare nella coltivazione dei cereali in Svizzera

Jowa, la panetteria della Migros si impegna in un progetto unico nel suo genere – e lo fa in collaborazione con l’Associazione svizzera degli agricoltori e delle agricoltrici a produzione integrata IP-Suisse e gli agricoltori coinvolti. L’obiettivo: coltivare 85 000 tonnellate di frumento senza utilizzare pesticidi entro il 2023. Jowa è il maggiore acquirente di cereali sul mercato svizzero. 85 000 tonnellate di cereali (ovvero il 90 percento della farina di frumento utilizzata) vengono già prodotte secondo le direttive IP-Suisse. Adottando le linee guida IP-Suisse, Jowa punta da anni su cereali coltivati senza l’uso di fungicidi, insetticidi e regolatori di crescita. La panetteria della Migros si pone obiettivi ambiziosi, che fissa anche per i propri fornitori. Ecco perché in futuro gli agricoltori dovranno rinunciare anche ai diserbanti. Jowa crede che la coltivazione senza l’uso di pesticidi costituisca una delle più grandi rivoluzioni nell’agricoltura svizzera e vada a beneficio della natura, dei produttori e dei consumatori. L’obiettivo è rafforzare la biodiversità sia sopra sia sotto il suolo.

Jowa Angestellter

In futuro, presso la Jowa, la panetteria della Migros, si vuole preparare il pane solo con cereali coltivati senza l’impiego di pesticidi.

Coltivare i cereali senza l’impiego di pesticidi non significa rinunciare solo a fungicidi, insetticidi e regolatori della crescita, ma anche a diserbanti. Inoltre, non è consentito nemmeno il trattamento delle sementi. Il progetto è stato ben studiato e sin dall’inizio sono stati coinvolti diversi ambiti di ricerca.

«Il passaggio alla coltivazione dei cereali senza l’uso di pesticidi è possibile grazie a un’intensa collaborazione», osserva Christian Städeli che dirige la ricerca sui cereali alla Jowa. Grazie ad anni di lavori preparatori e test pratici, la Migros, insieme al Politecnico di Zurigo, l’HAFL (Scuola superiore di scienze agrarie, forestali e degli alimenti) e a IP-Suisse, ha potuto stabilire che si può garantire sia la qualità che la sicurezza degli approvvigionamenti.

 

weizenfeld

Rinunciare ai pesticidi nella coltivazione dei cereali significa rinunciare all’impiego di fungicidi, insetticidi, diserbanti e regolatori della crescita. Coltivare il grano senza pesticidi comporta un bel po’ di lavoro in più per gli agricoltori: le erbacce, ad esempio, devono essere strappate a mano o con gli appositi strigliatori.

 

Utilizzando un modello agronomico, Jowa e il Politecnico di Zurigo sono riusciti a dimostrare gli effetti dell’agricoltura senza pesticidi già nel 2017. L’anno dopo ha avuto inizio la fase triennale di test pratici che Jowa ha condotto insieme a IP-Suisse e l’HAFL. Dal 2019 grazie a una nuova collaborazione con il Politecnico sotto forma di assegno di ricerca, si stanno analizzando le condizioni quadro mediante un sondaggio condotto su diverse migliaia di agricoltori. L’obiettivo dello studio, ossia basare il progetto «Coltivazione senza l’uso di pesticidi» su un database obiettivo, è raggiunto. Nell’ambito della ricerca è stata condotta un’analisi su come il passaggio a una coltivazione senza l’uso di pesticidi influisca sul controllo delle infestanti e sul diserbo, sull’impiego dei fertilizzanti, sui raccolti e sul margine di contribuzione.

Anche la coltivazione dei cereali è coinvolta: «È ovvio che l’agricoltura senza pesticidi ha effetti anche sulla coltivazione dei cereali. Ci occupiamo sempre più di coltivare varietà robuste e resistenti, ma cerchiamo anche di capire qual è la combinazione di diverse varietà di frumento che in campo si dimostra più valida. È un lavoro molto promettente», afferma Christian Städeli. Ogni agricoltore deve poi stabilire quale avvicendamento delle colture si addice maggiormente al suo terreno. I contadini cercano di limitare le perdite dovute al mancato uso dei diserbanti ricorrendo a procedure sostenibili.

Il progetto è sulla buona strada. Nel 2020, gli agricoltori dell’IP-Suisse hanno fornito 10 000 tonnellate di frumento coltivato senza pesticidi invece delle 8500 tonnellate in programma. Nel 2021, si punta a 25 500 tonnellate, che nel 2022 dovranno diventare 51 000, per toccare quota 85 000 nel 2023. Con simili quantitativi la Migros offre un importante contributo alla produzione alimentare sostenibile in Svizzera.

Al servizio della natura

Fondata quasi 30 anni fa IP-SUISSE, l’Associazione svizzera degli agricoltori e delle agricoltrici a produzione integrata, è oggi una delle più importanti organizzazioni di produttori e rivenditori agricoli in tutta la Svizzera. Ne fanno parte circa 18 500 aziende agricole che producono alimenti per il consumo quotidiano con metodi ecologici e rispettando gli animali.

IP-Suisse stabilisce linee guida per la produzione sostenibile del proprio marchio, sviluppa e definisce pacchetti di misure per far sì che le direttive siano osservate e l’osservanza venga monitorata da enti indipendenti.

La Migros, insieme a IP-SUISSE, si impegna a favore di una coltivazione del frumento del tutto priva di pesticidi.

Entro il 2023 si dovranno produrre 85 000 tonnellate di frumento senza alcun ricorso a pesticidi

In qualità di principale acquirente di carne IP-SUISSE, la Migros si impegna attivamente per il benessere degli animali. Il marchio Migros TerraSuisse è sinonimo di allevamento rispettoso degli animali. Gli animali sono liberi di uscire all’aperto regolarmente, per cui lesioni, malattie e comportamenti atipici si riducono.

generation-m.ch/ benessere-degli-animali

Pane nella tua Migros

Ulteriori articoli