Navigazione

Migros. M per il Meglio.

Lacc frésch

Scoprite il nuovo imballaggio durante le giornate di degustazione, previste dal 13 al 14 aprile nelle filiali Migros di Agno, Lugano e S. Antonino.

Nuova confezione, stesso pregiato contenuto!

Un innovativo packaging con tappo a vite richiudibile e un nuovo look: ecco come si presenta da questa settimana alla clientela, sugli scaffali dei reparti refrigerati Migros, il latte fresco ticinese della LATI di S. Antonino recante la coccarda dei «Nostrani del Ticino», disponibile nelle varianti intero e parzialmente scremato. Ovviamente la materia prima rimane quella preziosa di sempre, vale a dire il genuino latte nostrano raccolto giornalmente presso 180 produttori regionali.

Fra questi una dinamica realtà agricola è costituita dall’azienda di Andrea Bizzozero, a S. Antonino. «La nostra azienda conta oggigiorno un’ottantina di mucche lattifere, le quali producono all’incirca 1500 litri di latte al giorno», commenta Andrea. Negli ultimi anni nel suo allevamento sono stati fatti importanti investimenti per restare al passo coi tempi e per accrescere il benessere degli animali. Inoltre, aggiunge compiaciuto il giovane agricoltore, «lo scorso anno ci siamo pure dotati di un modernissimo sistema di mungitura completamente automatizzato che permette di ottimizzare ulteriormente la gestione di tutto il processo produttivo. Una scelta, questa, che si è rivelata molto azzeccata nell’ottica del soddisfacimento dei consumatori ».

Modernità, flessibilità e versatilità, ma senza perdere di vista la lunga tradizione – l’azienda famigliare è stata fondata negli anni Cinquanta e tuttora è gestita dai cugini Bizzozero-Benzoni – sono insomma diventate parole d’ordine presso il produttore di latte del Piano di Magadino. Nella grande stalla di proprietà di Andrea le mucche sono allevate nelle migliori condizioni: il foraggio è minuziosamente selezionato – gran parte di esso è prodotto dall’azienda stessa – e gli animali, soprattutto nella bella stagione, possono godere della massima libertà di movimento potendo uscire all’aperto ogniqualvolta lo desiderino. Subito dopo la mungitura quotidiana, l’oro bianco dell’azienda viene ritirato dalla LATI di S. Antonino – a poche centinaia di metri dalla stalla – la quale si occuperà del successivo delicato processo di trasformazione, che comprende la pastorizzazione e il confezionamento nei due nuovi imballaggi richiudibili: uno rosso per il latte intero e l’altro blu per quello parzialmente scremato. Imballaggi che permettono di gustare fino all’ultima goccia tutta la genuinità di un prodotto sano e naturale come il latte nostrano a chilometro zero.

Lo sapevate che… Il latte intero contiene il 3,5% di materia grassa, mentre in quello parzialmente scremato il tenore di grasso è del 2,7%. La pastorizzazione è il processo che permette di rendere il latte sicuro dal punto di vista batteriologico. Essa viene effettuata riscaldando la materia prima durante 20 secondi a 76 gradi, e quindi subito raffreddata sotto i 5 gradi. Il latte pastorizzato va conservato in frigorifero e consumato entro alcuni giorni.

Per saperne di più