Navigazione

Migros. M per il Meglio.

Trote dal Malcantone

Ecco perché conviene acquistare questo prodotto ticinese, disponibile anche nella variante salmonata.

Fabien Francillon, responsabile della Piscicoltura a Pura, ha tutti i motivi per essere orgoglioso. L’azienda di allevamento di trote malcantonese certificata dal marchio «Bio» si distingue a livello svizzero per il suo dinamismo. Ma basta questo per convincerci? No, infatti gli abbiamo chiesto in dettaglio come si è giunti a tanto. «Noi facciamo la differenza soprattutto coi parametri di allevamento», ci spiega. «Il primo è la densità, cioè la quantità massima di pesci nelle vasche, poi c’è la protezione dal sole, infatti il 10% dei bacini è protetto dai raggi. Ciò riduce lo "stress" dei pesci e li difende dagli uccelli. Usiamo anche delle reti che li proteggono da altri predatori, mentre le nutriamo con un cibo biologico, ovvero farina di pesce proveniente da una pesca sostenibile». Ma per un prodotto di qualità bisogna rispettare i tempi della natura. Infatti, ci spiega, «per una nostra trota attendiamo fino a 18 mesi per farla crescere, mentre normalmente non si va oltre i 12 mesi», ci dice. «Infine non mettiamo l’ossigeno direttamente nell’acqua
perché è proibito, e un’altra condizione è che il fondo dei bacini è fatto di materia naturale, cioè di terra e di sassi, e non di cemento». Ecco i motivi per cui, aggiunge Francillon, «i nostri clienti amano il nostro prodotto per la qualità e l’immagine che diamo grazie a un piano ambientale» che, ovviamente, bandisce ogni sostanza chimica, come gli stimolanti della crescita e gli antibiotici. E benché «la trota si riproduca tra la fine dell’inverno e l’inizio della primavera», apprendiamo, l’allevamento di Pura riesce ad assicurare una fornitura tutto l’anno. Avete già l’acquolina in bocca? Be’, manca soltanto di mettersi in cucina e poi sedersi a tavola. Al nostro specialista, amante di questo prelibato pesce di fiume, chiediamo allora come preferisce prepararle: «Personalmente cucino quelle più grosse al forno, quelle piccole in padella, e amo gustarle insieme a un po’ di verdura».

Trota alle verdure

Ricetta per 4 persone

Ingredienti

  • Per il brodo servono:
  • 6 gambi di sedano;
  • 8 carote medie;
  • 4 porri; 4 cipolle;
  • 4 foglie d’alloro;
  • 2 spicchi d’aglio;
  • 2 mazzetti di prezzemolo; estratto di verdura istantaneo; pepe; sale e spezie;
  • 4 trote nostrane intere pulite.

 

Procedimento 

In una casseruola alta riempita con 3 litri d’acqua aggiungere tutti le verdure tagliuzzate e le spezie. Portare il tutto ad ebollizione e lasciar cuocere lentamente fino alla cottura delle verdure (mezzoretta ca.). Interrompere la bollitura e aggiungere le trote: saranno pronte quando le pupille si staccano dalla testa. Servire insieme trote e ortaggi, versando sulla carne, a piacimento, un po’ di burro fuso salato o un filo d’olio d’oliva.

29.04.2015

Per saperne di più