Navigazione

Migros. M per il Meglio.

Posizioni

Le nostre posizioni su tematiche quali ambiente ed energia, mercato interno, traffico di merci e molto altro ancora

Consultazione: legge federale sugli orari di apertura dei negozi (in tedesco)

Per mantenere la propria concorrenzialità, la Migros ha assolutamente bisogno di condizioni quadro favorevoli per l'economia in Svizzera. Per questo la Migros si batte da anni contro gli ostacoli al commercio che fanno lievitare i prezzi. La Migros ha contribuito in maniera decisiva all'ammissibilità delle importazioni parallele di prodotti protetti dal diritto dei brevetti (2009) e all'introduzione del principio Cassis-de-Dijon (2010). Sostiene anche l'Iniziativa parlamentare Altherr.

La Migros mira inoltre, insieme alla CI CDS, a introdurre orari di apertura dei negozi più vicini alle esigenze dei consumatori in tutta la Svizzera.

Consultazione: controproposta diretta del Consiglio federale all'iniziativa popolare "Per la sicurezza alimentare" (in tedesco)

PDF

Consultazione: pacchetto di ordinanze agricole primavera 2014 (in tedesco)

PDF

La Migros e l'agricoltura svizzera portano avanti una partnership intensa. La Migros acquista un buon 20% dell'intera produzione dei contadini svizzeri e assiste in molti modi il settore agrario. Ma soprattutto si impegna per il benessere della propria clientela. Per questo esige dall'agricoltura svizzera non solo una buona qualità, ma anche prezzi relativamente concorrenziali. Dal punto di vista della Migros, l'agricoltura svizzera dovrebbe prepararsi a una graduale apertura del mercato agrario svizzero.

Il franco forte ha fatto aumentare la differenza di prezzo tra i prodotti svizzeri e quelli stranieri. Dal 2015 è quindi cresciuto notevolmente il turismo degli acquisti. Secondo uno studio di GfK, nel 2015 i consumatori hanno effettuato acquisti all'estero per poco meno di 11 miliardi di franchi. Il CS Retai Outlook giunge alla conclusione che gli acquisti effettuati all'estero nel 2016 ammontano a 10 miliardi di franchi.

Il motivo principale che spinge a effettuare acquisti all'estero è la grande differenza di prezzo spesso voluta a livello statale. Ma anche gli orari di apertura più lunghi dei negozi svolgono un ruolo importante.  Dal 2010, la Migros ha investito 1,5 miliardi di franchi per contenere i propri prezzi e sta attualmente esaminando ulteriori possibilità per ridurre i costi e i prezzi. La Migros dimostra grande comprensione per le richieste dei promotori dell'Iniziativa per prezzi equi (pagina in francese), che si prefigge di rimuovere le barriere commerciali che causano il rialzo dei prezzi.

Sin dagli inizi, la Migros perora la necessità di mercati aperti e libero commercio. Peraltro sostiene da sempre anche la necessità di misure di accompagnamento per l'agricoltura. La Migros si concentrerà inoltre sui produttori e fornitori in Svizzera anche in caso di accesso più facilitato ai mercati esteri. Uno studio attuale giunge peraltro alla conclusione che un'apertura del mercato per il settore svizzero agrario e dei generi alimentari sarebbe certamente complicata ma non ne metterebbe a rischio l'esistenza. 

Per quanto riguarda le tematiche di rilievo ai fini della sua attività, la Migros si impegna nelle campagne per le votazioni popolari. Nel 2012 ha collaborato con successo in seno al comitato contro la reintroduzione del prezzo imposto per i libri. Insieme alle organizzazioni di consumatori e all'associazione dei panettieri, la Migros è riuscita a imporre l'aliquota IVA ridotta per i prodotti take away.

Posizioni attuali in merito a votazioni popolari imminenti:

  • Iniziativa popolare per la sicurezza alimentare: rifiuto
  • Iniziativa "Per alimenti equi": rifiuto
  • Iniziativa popolare per la sovranità alimentare: rifiuto

Consultazione sulla politica climatica della Svizzera dopo il 2020 (in tedesco)

PDF

Consultazione sul piano d'azione dei prodotti fitosanitari (in tedesco)

PDF

Consultazione sulla revisione della legge sulla protezione dell'ambiente LPAmb (in tedesco)

PDF

Insieme alla CI CDS, la Migros si impegna a favore di un utilizzo responsabile delle risorse naturali. Di particolare importanza è il collegamento tra ecologia e redditività. La Migros ha ripetutamente dimostrato che misure volontarie rendono inutile una nuova regolamentazione legale.

La Migros si adopera affinché si continui ad applicare l'aliquota IVA ridotta ai generi alimentari. Respinge quindi chiaramente un'aliquota IVA unitaria. Anche per altre questioni fiscali e legate a tasse/imposte, per la Migros e la CI CDS è fondamentale non gravare più del dovuto sulle imprese e sui consumatori.

Consultazione sulle ordinanze relative al diritto dei generi alimentari (in tedesco)

PDF

Consultazione sulla legge sull'ingegneria genetica (in tedesco)

PDF

I consumatori in Svizzera possono partire dal presupposto che i prodotti sono sicuri per la salute e soddisfano determinati standard qualitativi. La Migros contribuisce insieme alla CI CDS a fare in modo che le leggi necessarie a tal fine soddisfino queste esigenze legittime, ma che siano al contempo anche attuabili in pratica da produttori e commercianti.

In quanto principale cliente di FFS Cargo, una rete ferroviaria performante è centrale per la Migros. Insieme alla CI CDS, la Migros si impegna tra l'altro per il traffico combinato di merci su rotaia. La Migros è aperta anche a nuove idee quali Cargo Sous Terrain, il trasferimento sotterraneo del traffico di merci su rotaia.

Consultazione sul diritto esecutivo Swissness (in tedesco)

PDF

L'origine dei prodotti è un criterio di acquisto sempre più importante per molti clienti. Per questo la Migros dichiara con la massima trasparenza possibile i suoi prodotti. Nella presentazione del progetto «Swissness», per esempio, la Migros si è battuta per un compromesso tra le esigenze legittime dei clienti e un'attuazione praticabile.

Altre risposte in merito alle consultazioni su www.igdhs.ch (pagina in francese)

Potrebbe interessare anche te