Navigazione

Migros. M per il Meglio.

26.03.2019 - Comunicati stampa Il Gruppo Migros aumenta la propria quota di mercato e migliora il risultato operativo

Zurigo - Il Gruppo Migros ha alle spalle un anno movimentato, durante il quale è riuscito ad aumentare ulteriormente la propria quota di mercato nel commercio al dettaglio nonché a espandere nel contempo il ruolo di leader nell’e-commerce svizzero. La cifra d’affari del Gruppo è aumentata dell’1,4% a 28,5 miliardi di franchi, il risultato operativo è migliorato rispetto all’anno precedente del 7,8% 651 milioni di franci. Il Gruppo Migros impiega complessivamente 106 622 persone e lo scorso anno ha aumentato in Svizzera il proprio effettivo di altri 155 posti di lavoro. La Migros ha rafforzato il proprio impegno a favore dell’ambiente, della protezione del clima e del benessere degli animali nonché contro l’aumento dei costi della salute. Inoltre, per ridurre ulteriormente l’uso della plastica, nel corso dell’anno la Migros raddoppierà la vendita sfusa di frutta e verdura bio.

Sempre più persone fanno i propri acquisti presso la Migros. Con 2 215 194 soci nel 2018, il numero dei proprietari della Migros ha toccato un nuovo record. «Ciò dimostra che, nonostante la necessaria trasformazione, siamo sulla buona strada», ha dichiarato Fabrice Zumbrunnen martedì, in occasione della conferenza stampa sul bilancio della Federazione delle cooperative Migros (FCM). Con il leggero miglioramento del risultato operativo, il Gruppo Migros è sulla buona rotta, anche se non ha ancora raggiunto il livello auspicato, ha dichiarato il presidente della Direzione generale. «Dobbiamo continuare a impegnarci e dare ancora maggiore importanza all’esperienza d’acquisto dei clienti, sia online, sia nei supermercati e mercati specializzati. Stiamo quindi migliorando la nostra efficienza. Continueremo a trasmettere i vantaggi ai nostri clienti in forma di prezzi competitivi e qualità elevata», ha spiegato Fabrice Zumbrunnen.

Crescita sia nell’e-commerce, sia nel commercio al dettaglio regionale
Il Gruppo Migros continua nel contempo a investire nell’economia. Nel 2018 ha effettuato investimenti per oltre 1,5 miliardi di franchi, in particolare in nuove e moderne superfici commerciali nonché nel settore online. Grazie alla crescente domanda, nel commercio al dettaglio affidato alle cooperative la cifra d’affari è aumentata del 2,5% a 16,9 miliardi di franchi. Con 26 filiali di nuova apertura (totale 727), lo scorso anno la Migros si è avvicinata ancora di più alla gente. La quota di mercato della cifra d’affari al dettaglio del Gruppo Migros è così salita dal 21,8 al 22,1%.

Grazie all’incremento della cifra d’affari del 6,9% a 2,1 miliardi di franchi, il Gruppo Migros ha affermato il suo ruolo leader nell’e-commerce svizzero. Dal 2014, la cifra d’affari online del Gruppo Migros nel commercio al dettaglio (1,9 miliardi di franchi) è infatti più che raddoppiata.

«L’esempio Digitec Galaxus come mercato interattivo dimostra che la Migros è un attraente luogo d’incontro anche online», ha dichiarato Fabrice Zumbrunnen. La Migros vuole affermare e ampliare ulteriormente la propria leadership sul mercato. «Continueremo a essere presenti in loco e con servizi personali. Le offerte correlate a livello stazionario e digitale sono molto apprezzate dai nostri clienti», ha aggiunto Fabrice Zumbrunnen, come dimostra il servizio di ritiro PickMup, il cui uso è raddoppiato l’anno scorso.

La Migros impiega più persone e prolunga il contratto collettivo di lavoro fino al 2022
«Quando parliamo di cifre, dimentichiamo spesso il nostro capitale più importante, ovvero le nostre collaboratrici e i nostri collaboratori. A loro vanno i miei ringraziamenti più sentiti. Sono loro infatti che forniscono ogni giorno con la loro simpatia il meglio a tutti i nostri clienti», ha proseguito Fabrice Zumbrunnen. Alla fine del 2018, la Migros impiegava, in qualità di maggiore datore di lavoro in Svizzera, ben 89 671 collaboratori (+155); in tutto il mondo sono 106 622 (+1166). Con il prolungamento del contratto collettivo di lavoro nazionale (CCLN) fino al 2022, la Migros continua a offrire condizioni di lavoro particolarmente attraenti.

La vendita di prodotti bio aumenta dell’11 percento
Per quanto concerne i prodotti, la Migros desidera proseguire nel trend di crescita degli articoli regionali e sostenibili, sempre più apprezzati. Con un totale di 4,2 miliardi di franchi, la cifra d’affari relativa ai prodotti con marchi sostenibili e regionali nonché al marchio di qualità «aha!» è aumentata del 5,3%. I clienti hanno acquistato prodotti del marchio regionale «Dalla regione.». Per la regione. per quasi un miliardo di franchi (+3,5%). Quasi la metà della sua cifra d’affari con marchi sostenibili è stata realizzata con il label «Terra Suisse» e l’assortimento bio. Solo per i prodotti bio la domanda è aumentata dell’11%. La Migros continuerà ad aumentare anche in futuro la propria offerta di prodotti regionali, sani e sostenibili.

Meno plastica: la Migros raddoppia la vendita sfusa di frutta e verdura bio
Il programma di sostenibilità della Migros – Generazione M – lanciato nel 2012 comprende finora 67 promesse vincolanti. Alla fine del 2018 ne erano già state soddisfatte 44. Per quanto concerne la protezione del clima, a dispetto della sua crescita il Gruppo Migros ha ridotto con successo, grazie alla coerente strategia in materia di clima ed energia, il suo consumo energetico (-2,4%) nonché le emissioni di gas serra (-2,8%). Dal 2018 la Migros compensa inoltre le emissioni di CO2 per tutti i trasporti di merce per via aerea e, con uno speciale fondo per la protezione del clima, sostiene progetti di tutela dell’ambiente nella propria catena di fornitura. L’azienda ha nuovamente effettuato un 3% in più di trasporti su rotaia ed è la principale utente di trasporti ferroviari in Svizzera.

La Migros lavora intensamente anche alla riduzione delle confezioni di plastica e, grazie a misure quali l’ottimizzazione degli imballaggi, ha potuto risparmiare 270 tonnellate di plastica. All’insegna del motto «evitare, ridurre, riutilizzare», l’azienda si impegna a ridurre costantemente e sistematicamente la quantità di imballaggi, utilizzare più spesso materiali riciclati e migliorare il riutilizzo. Fabrice Zumbrunnen ha annunciato che nel corso di quest’anno la Migros intende raddoppiare la vendita sfusa di frutta e verdura bio.

Per il benessere degli animali, a partire dal 2020 la Migros sarà la prima dettagliante a vendere solo uova da allevamento all’aperto.

Impegno globale nel settore salute
Il comparto salute della Migros continua a crescere. «Con offerte che vanno dalla prevenzione alle prestazioni ambulatoriali fino alla riabilitazione ci impegneremo con maggior forza a favore dei clienti», ha dichiarato ancora Fabrice Zumbrunnen. La crescita dell’offerta medica di Medbase e delle offerte di fitness dimostra come ci sia una grande esigenza di servizi e prodotti convenienti nel settore della salute. La vasta offerta medica e terapeutica di Medbase/santémed ha messo a segno una crescita della cifra d’affari del 7,9% a 150 milioni di franchi. Nel settore del fitness e del wellness, la Migros ha incrementato la propria offerta di nove centri per un totale di 130.

Risultato operativo aumentato, utile del Gruppo leggermente in calo
Alla conferenza stampa sul bilancio, Jörg Zulauf, responsabile del dipartimento Finanze, ha fornito una panoramica dettagliata del risultato d’esercizio. Il Gruppo Migros ha incrementato la sua cifra d’affari nel 2018 di 382 milioni a 28,5 miliardi di franchi (+1,4%). Il risultato operativo (EBIT) è migliorato rispetto all’anno precedente del 7,8% a 651 milioni di franchi (2017: 603 milioni). Il margine EBIT rimane con il 2,3% a un livello basso, ciò che riflette il protrarsi della pressione sui margini. Tra l’altro a causa delle necessarie rettifiche di valore per 90 milioni di franchi presso Globus l’utile del Gruppo ha conosciuto un leggero calo di 475 milioni di franchi (-5,5%). Con 18,4 miliardi di franchi, il Gruppo Migros ha rafforzato la propria base di capitale complessivamente di 504 milioni. «La Migros cresce organicamente e continua a disporre di una propria base di capitale molto forte», ha sottolineato Zulauf.

Nonostante la trasformazione, la Migros continua porre l’accento sui valori sociali
Queste sane fondamenta costituiscono la base affinché la Migros possa continuare a investire in settori innovativi nonché, attraverso l’istituzione unica al mondo del Percento culturale, nel bene comune. Nel 2018 la Migros ha promosso, tramite il Percento culturale, progetti nei settori cultura, società, istruzione, tempo libero ed economia per 120 milioni di franchi. Il fondo di sostegno Engagement Migros ha inoltre sostenuto 60 progetti nei settori cultura, sostenibilità, economia e sport, per un totale di 16,5 milioni di franchi. «L’impegno sociale caratterizzerà anche in futuro l’unicità della Migros, nonostante i cambiamenti del mercato e le trasformazioni nella Migros», ha concluso Fabrice Zumbrunnen.

Informazioni dettagliate sugli affari e l’impegno della Migros sono riportate nel rapporto d’esercizio 2018 online su https://report.migros.ch/2018/it.