Navigazione

Migros. M per il Meglio.

Essere sostenibili:

non solo parole, ma fatti. Scopri di più!

Organizzare il frigorifero – così si fa!

Conservazione corretta

Alcuni alimenti necessitano di temperature più fredde, altri di qualche grado in più – nel frigorifero ogni alimento ha la sua giusta collocazione. Con alcuni trucchi e consigli, anche tu puoi conservare correttamente gli alimenti e combattere lo spreco alimentare insieme a noi.

Lo posso ancora mangiare?

Spreco alimentare
33%

è la percentuale di tutti gli alimenti che finisce nei rifiuti nel mondo.

Affinché gli alimenti non si deteriorino anzitempo, vanno conservati correttamente. Tra i fattori determinanti figurano la temperatura impostata nel frigorifero e la collocazione degli alimenti al suo interno.

Gli alimenti freschi e facilmente deperibili si conservano al meglio in frigorifero, poiché il freddo impedisce la proliferazione di numerosi microrganismi come batteri, muffe e lieviti o ne arresta la crescita. Per verificare cosa può essere ancora consumato e cosa è meglio evitare, è bene dare un'occhiata alla data di scadenza (date Migros) sulla confezione. La possibilità di consumare un prodotto anche dopo la scadenza dipende dal tipo di indicazione riportata sulla confezione, ossia una data di scadenza o un termine minimo di conservazione.

Data di scadenza e termine minimo di conservazione

La data di scadenza ("Da consumare entro il...") è presente sui prodotti facilmente deperibili, che proprio per questa ragione vengono refrigerati. Indica la data entro la quale un alimento deve essere consumato. Dopo la scadenza si verificano – più o meno rapidamente a seconda del prodotto – alterazioni che possono comportare un pericolo per la salute. La data di scadenza è dunque indicata per tutelare la salute.

Il termine minimo di conservazione ("Da consumare preferibilmente entro il...") va inteso come una raccomandazione. Fino alla data indicata è garantita una qualità ottimale, dopo tale data ci si può aspettare una perdita di qualità del prodotto. Dal punto di vista della salute, generalmente il prodotto può però essere consumato anche dopo il termine minimo di conservazione. Per quanto tempo? Dipende dal prodotto. In caso di dubbi, tuttavia, è sempre meglio gettarlo.

Conservazione in frigorifero

Scopri come organizzare correttamente il tuo frigorifero. Non solo farai più ordine, ma i tuoi cibi si manterranno in buone condizioni più a lungo.

Foto con i cerchi.

Passare con il mouse su un cerchio per ottenere maggiori informazioni.

Infografik von einem mit Lebensmitteln gefülltem Kühlschrank. Links neben dem Kühlschrank steht ein Mann, der sich freudig ein Stück Kuchen in den Mund schiebt. Rechts neben dem Kühlschrank steht eine skeptisch schauende Frau.
  1. Scomparto per frutta e verdura

    Qui la temperatura di circa 8 °C permette di conservare quasi tutti i tipi di frutta e verdura. Prodotti sensibili al freddo come pomodori, patate o banane si mantengono meglio fuori dal frigo.

  2. Scomparto inferiore

    Con i suoi 2 °C circa, lo scomparto sopra quello di frutta e verdura è il più freddo. Qui trovano posto gli alimenti che si deteriorano rapidamente, come carne, pesce e salsicce. È anche adatto allo scongelamento.

  3. Scomparto centrale

    Nello scomparto centrale la temperatura è di circa 5 °C, l'ideale per il latte e per latticini come yogurt e quark.

  4. Scomparto superiore

    Poiché l'aria calda sale verso l'alto, nello scomparto superiore vi sono circa 8-10 °C. È il posto perfetto per i formaggi o per gli avanzi, che è meglio coprire o riporre in appositi contenitori.

  5. Sportello del frigorifero

    Con i suoi 10-15 °C, è la parte più calda, la collocazione ideale per uova, burro, salse, confetture e bevande. Utilizza gli appositi supporti per conservare gli alimenti al riparo dalle cadute.

Consigli di conservazione per il frigorifero

  • Icona burro

    Conserva il burro in un'apposita burriera, poiché i latticini assorbono facilmente gli odori degli altri cibi.

  • Icon Fisch

    Il modo migliore per conservare salsicce, carne fresca e pesce sono i contenitori ermetici.

  • Icon Konserven

    Trasferisci i resti dei cibi in scatola in contenitori richiudibili.

  • Icon abgedecktes Fleisch

    I cibi cotti vanno lasciati raffreddare completamente prima di essere riposti in frigorifero. Anch'essi si conservano in modo ottimale nei barattoli.

I nostri accessori per la conservazione

Trucchi e consigli contro lo spreco alimentare

Spreco alimentare
Ein großer Kühlschrank gefüllt mit Lebensmitteln

Conservazione corretta

I prodotti facilmente deperibili si mantengono più o meno freschi a seconda del luogo e della modalità di conservazione. Anche lo scomparto in frigo ha la sua importanza: il formaggio va in alto, la frutta e la verdura in basso.

Spreco alimentare
Ein Vorratsschrank mit Lebensmitteln, die in luftdichten Behältern gelagert werden.

Fai ordine nella dispensa

Tenere in ordine le scorte e conservare gli alimenti in contenitori ermetici migliora l'aspetto della dispensa e ti aiuta a tenere tutto sotto controllo.

Spreco alimentare
Ein Mann sitzt auf einem gelben Sessel und schaut freudig auf sein Handy, das er in den Händen hält.

Programma i menù della settimana

Mai fare la spesa a stomaco vuoto: finiresti per acquistare impulsivamente cibi di cui non hai bisogno. Meglio programmare i pasti della settimana e acquistare solo gli ingredienti che userai davvero.

Spreco alimentare
Stapel von gegrillten Sandwiches gefüllt mit Käse und Gemüse

Dedica una giornata agli avanzi

È il giorno in cui i cuochi danno sfogo alla creatività: con gli avanzi puoi realizzare creazioni fantasiose come sandwich golosi o deliziosi sformati.

Spreco alimentare
Auf dem Boden stehende Mehrweg-Taschen gefüllt mit Früchten, Gemüse und Brot

La spesa grossa va fatta nel modo giusto

Una spesa grossa richiede una buona programmazione e un'adeguata conservazione delle scorte. A proposito: non sempre c'è bisogno dell'auto. Molte nostre filiali sono facilmente raggiungibili con i mezzi pubblici.

Spreco alimentare
Una carota buffa, avvinghiata a una seconda carota.

Acquista cibi con difetti estetici

Spesso lo spreco inizia dal raccolto. Per contrastarlo, mettiamo in vendita anche frutta e verdura con piccoli difetti. Che sia troppo grossa, troppo piccola o deforme – acquistala comunque!

Per saperne di più
Spreco alimentare
Mehrere Behälter gefüllt mit gefrorenen Früchten im Gefrierfach

Congelare anziché gettare

Se un prodotto come sugo di pomodoro, formaggio grattugiato o pane è già aperto, puoi conservarlo più a lungo congelandolo. Naturalmente va confezionato nel modo giusto e non lasciato nel congelatore in eterno.

Spreco alimentare
Una mano tiene sopra un piatto una confezione di salsicce su cui è stampata la data di scadenza.

Fidati dei tuoi sensi

Diversamente dalla data di scadenza, il termine minimo di conservazione va inteso come un consiglio: generalmente il prodotto si può consumare anche oltre tale data. Ma se le sue condizioni non ti convincono, gettalo.

Domande frequenti su modalità e durata di conservazione degli alimenti

Su alcuni alimenti sono presenti anche due o tre date diverse, che significano:

  • Da vendere entro il: è una data che interessa solo Migros. Dopo tale data il prodotto non può più essere venduto.
  • Da consumare entro il: è una data riportata sugli alimenti refrigerati e facilmente deperibili come pesce o carne macinata, allo scopo di tutelare la salute. Dopo tale scadenza si sconsiglia di consumare il prodotto.
  • Da consumare preferibilmente entro il: è una data che indica fino a quando il prodotto mantiene una qualità ottimale, benché sia possibile consumarlo anche dopo. In questo caso è meglio fidarsi dei sensi: il prodotto ha ancora un bell'aspetto? Si è formata della muffa? L'odore è buono, non sa di cibo deteriorato? Il sapore è ancora normale? Se l'alimento supera questa prova, buon appetito!

Dipende soprattutto dal prodotto, dalla sua conservazione e dall'uso che se ne fa. Per esempio, se si beve direttamente dalla bottiglia o si estraggono i cetrioli sottaceto dal barattolo con le mani, il contenuto può deteriorarsi più rapidamente rispetto a un uso più igienico. Dipende anche dalla temperatura impostata nel frigorifero, che deve essere sufficientemente bassa, e da come hai organizzato il tuo frigorifero. I segni di deterioramento sono nella maggior parte dei casi visibili o percepibili al palato. In caso di dubbio, getta il prodotto! Per evitare sprechi alimentari, puoi confezionare adeguatamente gli alimenti aperti e gli avanzi e congelarli, prolungandone così la durata di conservazione.

Secondo le disposizioni di legge vigenti sulle derrate alimentari, anche l'acqua minerale deve recare una data di scadenza. Si tratta più che altro di una raccomandazione. Anche in questo caso il termine minimo di conservazione indica fino a quando l'acqua può essere consumata senza subire alterazioni nel sapore e nella qualità. Tuttavia, anche se viene consumata dopo tale data, non sussistono rischi per la salute. Nel caso dell'acqua minerale addizionata di anidride carbonica in bottiglie in PET, le alterazioni della qualità possono manifestarsi per esempio nella perdita di anidride carbonica con il passare del tempo, cosa che naturalmente incide sul sapore. Per mantenere la qualità a lungo inalterata è comunque fondamentale conservare il prodotto in modo ottimale. Le bottiglie vanno riposte in un luogo pulito, asciutto e privo di odori, al riparo dal caldo e dal freddo.

La congelazione è uno dei metodi migliori per conservare a lungo gli alimenti, poiché a temperature inferiori al punto di congelamento i microrganismi non possono più proliferare. Tuttavia, se i cibi vengono congelati troppo a lungo la qualità ne risente. Le alterazioni chimiche e fisiche si verificano anche alle basse temperature, benché in modo rallentato.
In linea di massima, più un alimento è ricco di grassi e/o è asciutto, prima ne risente la qualità. Di seguito puoi trovare un riepilogo della durata massima consigliata per la conservazione di alcuni alimenti.

Alimenti Durata massima di conservazione consigliata (mesi)
Carne di manzo, carne di vitello, carne d'agnello, selvaggina 8-10
Carne di maiale     4-6
Carne macinata     1-3
Salsicce, insaccati, pancetta     2-4
Frattaglie     3-4
Volatili (pollo)     8-10
Pesce, crostacei e molluschi     2-3
Verdura     6-12
Frutta, bacche 8-12
Pane 4-6
Pasta, biscotti che contengono grassi     2-4
Avanzi dei pasti     2-3
Formaggio grattugiato     6

Se alimenti come carne o pesce si scongelano e riscaldano nelle parti più esterne, i microrganismi possono proliferare rapidamente e causare il deterioramento. Se si è verificato solo un leggero aumento della temperatura che non ha causato alterazioni nelle temperature delle parti più esterne refrigerate, un prodotto scongelato inavvertitamente può essere cucinato (cotto, ossia riscaldato) e successivamente ricongelato.
Tuttavia, in caso di dubbio è meglio gettare gli alimenti scongelati per errore.

L'indicazione "Confezionato in atmosfera protettiva" si trova sulle confezioni di alcuni prodotti come per esempio la carne o le insalate pronte. Significa che il prodotto è stato confezionato in un ambiente in cui l'aria è in grado di proteggerlo. Vale a dire che la naturale composizione dell'aria è stata modificata in modo da prolungare la durata di conservazione del prodotto. Modificando i gas che compongono l'aria è possibile ostacolare la crescita di microrganismi o i naturali processi di ossidazione, così il prodotto si mantiene fresco più a lungo. Dopo l'apertura della confezione, l'atmosfera protettiva si dissolve del tutto in pochi istanti. Non preoccuparti quindi: il consumo di alimenti confezionati in atmosfera protettiva non nuoce in alcun modo alla salute.

La convinzione che le pietanze riscaldate a base di funghi o spinaci siano tossiche risale ai tempi in cui non esistevano i frigoriferi! Oggi sia gli spinaci che i funghi possono essere riscaldati senza problemi. Non è il riscaldamento che può causare problemi, quanto piuttosto la conservazione. Se lasciati a lungo a temperatura ambiente, gli spinaci cotti o gli avanzi di pietanze a base di funghi possono essere attaccati da microrganismi presenti nell'aria (batteri, lieviti, muffe) che causano il deterioramento di tali cibi. Possono svilupparsi sostanze nocive e tossiche che hanno ripercussioni negative sulla salute e che non possono essere rese inoffensive neanche riscaldando i cibi.
Dunque è importante rispettare sempre le norme di igiene: gli avanzi devono essere refrigerati o congelati al più presto. In frigorifero si mantengono solo per pochi giorni, mentre nel congelatore possono essere conservati per diverse settimane. Prima di riscaldarli, è meglio evitare di farli scongelare a lungo a temperatura ambiente. Meglio riporli per tutta la notte in frigorifero oppure scongelarli rapidamente al microonde. In seguito la pietanza va nuovamente riscaldata per bene.

Un po' di muffa sulla confettura fatta in casa, sul pane o sul formaggio: c'è da preoccuparsi o basta rimuovere per bene le parti interessate e mangiare tranquillamente il resto? La risposta: gli alimenti ammuffiti o che presentano tracce di muffa devono essere gettati! Alcune muffe possono sviluppare sostanze tossiche e nocive per la salute – le cosiddette micotossine. Le ife non sono visibili all'occhio umano e possono distribuirsi in tutto l'alimento. Pertanto non basta togliere solo le parti ammuffite visibili. Le tossine delle muffe, inoltre, sono spesso stabili al calore e non vengono distrutte da un'ulteriore cottura, come per esempio nel caso di una confettura.

Il foglio d'alluminio si presta a confezionare molti alimenti, ma non tutti. Gli alimenti acidi, basici e/o ricchi di sale aggrediscono l'alluminio con cui sono a diretto contatto e, nel tempo, lo fanno scolorire o sciogliere. L'alluminio finisce così nei cibi, diventando potenzialmente nocivo per la salute. Tali cibi non vanno quindi consumati.
I seguenti alimenti possono aggredire il foglio d'alluminio – e quindi anche le pentole in alluminio: purea di mele, composta di rabarbaro, purea e sugo di pomodoro, crauti, cetrioli sottaceto, agrumi a fette, aringhe sotto sale, marinate con aceto o acidi della frutta e prodotti da forno di Sils prima della cottura.

Un sacchetto Too Good To Go

Con l'app Too Good To Go puoi evitare che molti cibi finiscano nei rifiuti

Temi affini