Navigazione

Migros. M per il Meglio.

Impegno

Il nostro pesce: buono e sostenibile

La Migros è leader nella vendita di pesce e frutti di mare in Svizzera e prende molto seriamente il tema della pesca in eccesso.

Oggi gli abitanti della Svizzera consumano in media 9 chilogrammi di pesce e frutti di mare l'anno. Quello che gli esperti nutrizionisti accolgono con favore, non resta senza conseguenze per gli oceani e i mari. La domanda in continua crescita di prodotti ittici ha comportato che oltre il 30% degli stock ittici a livello mondiale sia eccessivamente sfruttato, senza trascurare il fatto che il 60% è prossimo al proprio limite.

La Migros è stata una delle prime imprese ad aderire al WWF Seafood Group e nel quadro di Generazione M ha promesso che entro il 2020 tutta la sua offerta di pesce proverrà da fonti sostenibili*. Le varietà a rischio vengono pertanto eliminate dall'assortimento e sostituite con altre che il WWF classifica come «consigliato» o «accettabili».

La Migros è riuscita a mantenere questa promessa anzitempo e da ottobre 2016 tutti i pesci e i frutti di mare provengono da fonti sostenibili.

 

Che cosa fa la Migros in concreto?

Alla Migros tutto il pesce e i frutti di mare dell’assortimento di prodotti freschi, surgelati e in conserva provengono da fonti sostenibili. Si può quindi fruire di tutti i questi prodotti tranquillamente e con la coscienza pulita, perché il WWF li ha classificati come «consigliati» o «accettabili». 

  • La quota di pesce bio dell'offerta di pesce di allevamento è pari al 16%.
  • La quota di pesce MSC dell'offerta di pesce selvatico è del 59%.
  • La quota di pesce ASC dell'offerta di pesce di allevamento si assesta sul 26%. 
960x515_Angelrutenfischerei_2.jpg.jpg

Metodi di pesca sostenibili: la pesca con la canna

La Migros è il primo commerciante al mondo ad avere in assortimento il tonno rosa in scatola pescato singolarmente con la canna alle Maldive da pescatori locali e certificato MSC. Con questo metodo tradizionale si evita gran parte della cattura accessoria e il marchio MSC garantisce che gli stock ittici mantengano dimensioni sane.

La «International Pole and Line Foundation» (IPNLF) sostiene diversi progetti nel mondo che promuovono la pesca praticata con la canna. Dal 2012 la Migros ha aderito a questa iniziativa ed è la prima azienda a proporre tonno in scatola pescato con la canna e che inoltre vanta la certificazione MSC. 

 

Caratteristiche della pesca «con la canna» o «Pole&Line»:

  • a poppa si posizionano uno accanto all'altro fino a 20 pescatori con una canna lunga dai 2 ai 3 metri e catturano un pesce dopo l'altro dagli enormi branchi 
  • questo metodo di pesca evita la cattura accessoria di tartarughe, squali e delfini
  • genera un buon reddito per i pescatori creando così molti posti di lavoro

Greenpeace International è impegnato a livello mondiale a favore della pesca tradizionale con la canna e indica la Pole&Line praticata alle Maldive come uno dei metodi di pesca più sostenibili del pianeta.

Progetto di ricerca in collaborazione con il Forschungsinstitut für Biologischen Landbau (FiBL)

L’allevamento ittico bio pone sfide più impegnative sotto il profilo della salute e della gestione rispetto all’allevamento convenzionale, in quanto, per esempio, è consentito soltanto l’impiego di alcune sostanze omeopatiche, di origine vegetale o minerali.

Il progetto condotto dal FiBL, e finanziato dalla Migros, definisce i principi per migliorare le strutture di produzione del pesce bio in Svizzera. Il progetto è stato incentrato su questi aspetti. . . 

  •  . . . il miglioramento della piscicoltura, per esempio grazie allo sviluppo di bacini diversificati e strutturati nel rispetto delle specie. 
  • . . . la ricerca sul fronte della salute dei pesci nell'ottica di migliorarla. Sono stati testati diversi componenti naturali di mangimi per rafforzare il sistema immunitario o erbe e piante medicinali per contrastare il fenomeno diffuso della saprolegnia

 

 

Altre informazioni sul WWF Seafood Group 

Scopri di più sulla promessa di Generazione M 

 

*Per pesce da fonti sostenibili si intende che esso è stato definito «consigliato» o «accettabile» nella graduatoria WWF oppure che è certificato ASC, MSC o bio.

Download

Guida di marchi di certificazione sostenibili

Per saperne di più