Navigazione

Migros. M per il Meglio.

Migros: caffè da produzione sostenibile - 08.11.2010 Migros: caffè da produzione sostenibile

Zurigo - Migros ha convertito tutto il proprio assortimento di base al caffè prodotto secondo criteri eco- e socio-compatibili. A questo scopo collabora con l’organizzazione non profit Utz Certified.

Caffè UTZ

Caffè UTZ

Migros è stata la prima azienda della grande distribuzione in Svizzera a passare con l’intero assortimento di base al caffè prodotto secondo criteri sostenibili e socio-compatibili. „Il consumatore diventa sempre più critico. Vuole sapere in quali condizioni è stato ottenuto un prodotto“, spiega Roland Peter, Category Manager Colazione nella Federazione delle cooperative Migros. Migros si è così impegnata in nome dell’agire sostenibile, giungendo addirittura a includere la sostenibilità fra i valori promessi alla clientela. E ha anche saputo mantenere questa promessa. L’ultima dimostrazione, ma solo in ordine cronologico e non certo per importanza, è giunta nel 2009 con la sua nomina ad azienda più sostenibile al mondo nel settore del commercio al dettaglio.

Più raccolto grazie alla protezione dell’ambiente
„Utz“ è una parola che proviene dalla lingua dei Maya e significa „buono“. Buono come il lavoro portato avanti da Utz Certified che garantisce un caffè coltivato in modo sostenibile e, nonostante o forse proprio per questo, presenta un chiaro orientamento al mercato. Utz Certified, infatti, non solo esige dai propri partner il rispetto di criteri ecologici e sociali, ma sostiene anche i contadini nell’affrontare con professionalità il lavoro. Grazie a metodi di coltivazione più mirati, dunque, il coltivatore di caffè ha la possibilità di incrementare il proprio raccolto e migliorare la qualità della produzione, quindi guadagnare più denaro. Inoltre riceve un premio da chi acquista il raccolto. Nel 2009, per esempio, i contadini Utz Certified hanno ottenuto premi per un ammontare di 10,5 milioni di dollari. Il programma è aperto a ogni coltivatore di caffè, indipendentemente dalla dimensione della sua azienda o dall’ubicazione della piantagione. Migros, grazie a questa procedura, potrà mantenere anche in futuro i propri produttori tradizionali. Unico presupposto sarà l’ottenimento della certificazione.

„L’impegno di Migros segna una tappa fondamentale per Utz Certified. Migliaia di produttori in tutto il mondo hanno infatti la possibilità di immettere sul mercato prodotti migliori a un prezzo migliore“, dichiara soddisfatta Anita Aerni, Key Account Manager Europe di Utz Certified.

Sostenibilità non a scapito della qualità

Il plusvalore per le clienti e i clienti non porta ad alcun rincaro del caffè. Il sovrapprezzo è infatti assorbito da Migros e Delica, impresa del Gruppo che si occupa della torrefazione. Il cliente Migros, dunque, può contare sulla qualità abituale al prezzo abituale. In più, però, può gustare il caffè a cuor leggero.

Il processo di conversione dal caffè convenzionale a quello certificato Utz è durato all’incirca un anno e si concluderà nel prossimo dicembre. In seguito, Delica tratterà soltanto caffè sostenibile per l’assortimento di base Migros. Entro la primavera 2011, anche negli scaffali delle filiali Migros si troverà esclusivamente questo tipo di caffè. Le imprese della gastronomia Migros servono caffè sostenibile già dal dicembre 2010. Fanno eccezione soltanto gli articoli M-Budget, la linea Sélection, Migros Bio, le specialità dei vari paesi e i prodotti regionali.

Resteranno in assortimento con un’offerta importante e invariata anche i caffè Fairtrade del marchio Max Havelaar, caratterizzato da un approccio generalmente orientato allo sviluppo dell’uomo e dell’ambiente.

Trasparenza grazie alla tracciabilità
Dal dicembre 2010 sarà possibile, per ogni confezione di caffè certificata, tracciare esattamente il percorso fino alla piantagione o alla cooperativa. A garanzia di trasparenza e sicurezza. Il cliente dovrà procurarsi soltanto il codice di produzione riportato sul pacchetto di caffè e un collegamento a Internet, poi potrà conoscere tranquillamente i „suoi“ produttori di caffè qui


Utz Certified è un’organizzazione non profit internazionale e indipendente che si adopera per una coltivazione sostenibile e orientata al mercato di caffè, cacao e tè. Assicura inoltre la tracciabilità dell’olio di palma e, presto, anche del cotone. Fondata nel 2002 da un coltivatore di caffè guatemalteco e da un torrefattore europeo, Utz Certified è oggi uno dei maggiori sistemi di certificazione del caffè al mondo. Il caffè certificato Utz è coltivato in 21 paesi e venduto in 42.

Il marchio Utz Certified è sinonimo di sostenibilità ecologica, sociale ed economica. Per ottenere la certificazione, i produttori devono rispettare criteri atti a migliorare le condizioni ambientali e lavorative. Per esempio devono provvedere a consumare meno acqua e ridurre al minimo l’impiego di fertilizzanti, così come garantire ai braccianti l’accesso all’assistenza medica e l’acqua potabile pulita. In cambio, i contadini ricevono un premio e vengono sostenuti nell’affrontare con più professionalità il lavoro. www.utzcertified.org.

Mercato del caffè: Con un volume annuo superiore alle 10'000 tonnellate (di cui 450 tonnellate di caffè Max Havelaar), Migros è leader di mercato in Svizzera. Il caffè viene acquistato da Delica SA, un’impresa del Gruppo che si occupa anche della torrefazione. www.delica.ch.

Ulteriori informazioni: