Navigazione

Migros. M per il Meglio.

Migros: cifra d’affari al dettaglio senza carburanti sui livelli dell’anno precedente - 18.01.2010 Migros: cifra d’affari al dettaglio senza carburanti sui livelli dell’anno precedente

Zurigo - I prezzi più bassi dei prodotti Migros, la forte diminuzione subita dal prezzo del petrolio e una flessione nell’attività legata ai viaggi hanno avuto un impatto fondamentale sulle cifre d’affari del Gruppo Migros nel 2009. La cifra d’affari al dettaglio, senza il rincaro negativo dei carburanti, si è mantenuta sui 21,44 miliardi di CHF (-0,5%). A causa dei forti ribassi, invece, la cifra d’affari delle dieci cooperative è diminuita dell’1,1%. Una crescita soddisfacente si segnala per Denner (+2,4%), LeShop.ch (+18%), Obi (+7,1%), Melectronics (+2%) e SportXX (+4,8%). Anche l’Industria Migros è riuscita a incrementare dell’1,6% la propria cifra d’affari, raggiungendo quota 5,18 miliardi di CHF. Nel complesso, lo scorso anno, il Gruppo Migros ha totalizzato una cifra d’affari pari a 24,95 miliardi di CHF (-3,1%). „Diversamente dal 2008, l’esercizio appena concluso è stato fortemente segnato dal calo dei prezzi di vendita con pesanti ripercussioni sulle cifre d’affari. I nostri clienti, però, beneficiano ora di un rapporto qualità-prezzo ancora migliore“, dichiara Herbert Bolliger, Presidente della Direzione generale alla Federazione delle cooperative Migros (FCM).

Cifra d’affari al dettaglio

La cifra d‘affari totale al dettaglio per il 2009 (senza imposta sul valore aggiunto) si quantifica in 21,04 miliardi di CHF (-2,4%). Il valore presenta la composizione seguente: cooperative nazionali ed estere 15,22 miliardi di CHF (-1,1%), Globus 795 milioni di CHF (-1,1%), Interio 260 milioni di CHF (-6,8%), Office World 107 milioni di CHF (-2,7%), Migrol 1,57 miliardi di CHF (-20,6%), Denner 2,76 miliardi di CHF (+2,4%), Ex Libris 193 milioni di CHF (0,0%) e Le Shop 132 milioni di CHF (+18%).

La cifra d’affari al dettaglio in Svizzera si è attestata sui 20,83 miliardi di CHF (anno precedente: 21,35 miliardi di CHF), subendo una flessione di 516 milioni di CHF (-2,4%). Tenendo conto del rincaro negativo dei carburanti (-406 milioni di CHF), la cifra d’affari in Svizzera e all’estero si quantifica in 21,44 miliardi di CHF (-0,5%). All’estero, la cifra d’affari al dettaglio (Migros Deutschland e Migros France) si è ridotta di 3 milioni di CHF e ammonta ora a 204 milioni di CHF (-1,4%).

Cooperative

Nel 2009, le dieci cooperative Migros hanno realizzato una cifra d‘affari pari a 15,22 miliardi di CHF (anno precedente: 15,39 miliardi di CHF), accusando una diminuzione di 168 milioni di CHF (-1,1%) rispetto all’anno precedente. I volumi di vendita sono aumentati rispetto all’anno precedente, ma le cifre d’affari hanno risentito dei ribassi sull’intero assortimento che hanno superato i 300 milioni di CHF. Soltanto nel settore Fresco, il rincaro negativo è stato del 3%; i prezzi della carne sono diminuiti mediamente del 5% rispetto all’anno precedente, quelli di frutta e verdura del 5,5%. Per quanto riguarda l’assortimento M-Budget, la garanzia del prezzo più basso ha portato a ribassi nell’ordine del 5%. Ne consegue che oltre un terzo di tutti gli articoli M-Budget sono risultati più convenienti durante l’anno in rassegna.
Nei mercati specializzati, il rincaro negativo è stato in media del 3%. Micasa ha potuto offrire i propri prodotti al 4 e Melectronics al 5% in meno.


Superfici di vendita

Durante l’anno in rassegna, la superficie di vendita nei supermercati/ipermercati e nei mercati specializzati è aumentata di 14‘947 m2 (+1,2%) e ammonta ora a 1‘266‘062 m2 (anno precedente: 1‘251‘115 m2). L’aumento della superficie deriva da 13 nuove aperture, tra cui figurano il MMM Stücki a Basilea e un’altra filiale Outdoor di SportXX (la sesta) a San Gallo. La rete di vendita Migros a fine 2009 comprendeva in totale 604 sedi, 3 in più rispetto al 2008 (vedere tabella in allegato).


Produttività della superficie

La cifra d‘affari media ponderata per m2 è stata pari a 14‘943.- CHF/m2 nei supermercati/ ipermercati, mentre nei mercati specializzati si è attestata sui 4'379.- CHF/m2.


Investimenti in prezzi più bassi

Migros, lo scorso anno, ha investito complessivamente più di 300 milioni di CHF per offrire alla propria clientela prezzi più bassi. Il rincaro negativo sull’intero assortimento si è dunque attestato sul 2% (senza rincaro negativo dei carburanti). Eccettuati i prodotti freschi, i prezzi di oltre 2’000 articoli sono stati rivisti al ribasso. Nel settore Fresco, il rincaro negativo è stato pari al 3%. Anche i prodotti Near Food sono risultati, in media, un po’ più convenienti (-0,2%). Nel corso del 2009, inoltre, le clienti e i clienti di Migros hanno potuto approfittare di numerose promozioni. Il rincaro annuo in Svizzera si è fermato a -0,5%.


Assortimenti di successo

Una crescita soddisfacente si segnala per gli assortimenti convenience come, ad esempio, la marca „Anna’s best“ (+15%). Anche la cifra d’affari realizzata dai prodotti della marca „Heidi“ ha registrato un incremento dell’8%. „M-Classic“, la nuova denominazione dei classici prodotti Migros, e „I am“, la marca che raggruppa gli articoli cosmetici, sono stati accolti molto favorevolmente dalla clientela. E’ stato apprezzato in particolare l’orientamento più chiaro grazie a una migliore presentazione e a un’immagine più diretta. La crescita in entrambi settori supera il 5%.
 

Prodotti con plusvalore sociale ed ecologico

I prodotti label di Migros caratterizzati da un plusvalore sociale ed ecologico sono stati molto richiesti anche nel corso del 2009. La cifra d’affari realizzata dai prodotti Bio è cresciuta del 6,9% per un totale di 357 milioni di CHF. E’ andata molto bene anche per gli articoli MSC, la label per la pesca sostenibile, che hanno messo a segno una crescita del 19%. Altrettanto calorosa, infine, è stata l’accoglienza riservata dalla clientela ai prodotti „amici del clima“ contrassegnati dalla label CO2. La cifra d’affari nel 2009 si è attestata sui 27,4 milioni di CHF.


Globus

Nel 2009, la cifra d’affari totale dei Grandi magazzini Globus (incl. service center) ha subito una riduzione nell’ordine dei 9 milioni di CHF (-1,1%) e ammonta ora a 795 milioni di CHF (anno precedente: 804 milioni di CHF). La debole flessione della cifra d’affari riguarda sia i Grandi Magazzini Globus (-1,4%) che Herren Globus (-0,7%).


Denner

Nel settore aspramente conteso dei discount, Denner ha saputo chiudere il 2009 con un altro risultato molto buono. La cifra d’affari è aumentata di 66 milioni di CHF (+2,4%) per un totale di 2,762 miliardi di CHF.


Migrol

Nonostante nel 2009 le vendite di combustibili e carburanti siano cresciute del 4,3%, il forte calo subito dai prezzi delle materie prime fossili ha prodotto un risultato decisamente negativo in termini di cifra d’affari (-20,6%). Infatti, accusando una flessione nell’ordine dei 406 milioni di CHF, la cifra d’affari è scesa a quota 1,569 miliardi di CHF.


Business online, LeShop.ch e altri offerenti

Una crescita soddisfacente pari al 18% si segnala per Le Shop. La cifra d’affari ha registrato un aumento di 20 milioni di CHF, raggiungendo quota 132 milioni di CHF. Nel complesso, dunque, Migros ha potuto rafforzare ulteriormente la propria posizione di leader di mercato nel settore dell’e-commerce. La cifra d’affari stimata per il 2009 (generi alimentari, prodotti multimediali, articoli per ufficio, viaggi e olio combustibile) supera i 500 milioni di CHF.


Industria

L’Industria Migros è riuscita ad ampliare ulteriormente la propria posizione di mercato in Svizzera e all’estero, realizzando una cifra d‘affari di 5,179 miliardi di CHF (anno precedente: 5,099 miliardi di CHF) con un plus dell’1,6%.


Hotelplan Group

La cifra d’affari del Gruppo Hotelplan ha subito una riduzione del 16,1% o di 310 milioni di CHF nel 2009, scendendo a 1,618 miliardi di CHF (anno precedente: 1,928 miliardi di CHF). Nel corso del 2009, l’attività legata ai viaggi ha risentito moltissimo della crisi economico-finanziaria. Le più colpite sono state le società estere Hotelplan Italia e Inghams in Inghilterra.


Banca Migros

La Banca Migros può vantare un forte incremento dei proventi nell’esercizio 2009. Il ricavo d’esercizio è cresciuto dell’11,0%, raggiungendo i 572,4 milioni di CHF. Grazie alla grande fiducia dei clienti, il tasso di crescita dei depositi della clientela si è mantenuto sempre su livelli elevati. Nel corso degli ultimi dodici mesi sono state aperte 5 nuove sedi, che portano a 57 il numero delle succursali in totale. La Banca Migros pubblicherà le proprie cifre annuali il 19 gennaio 2010.


Cifra d’affari del Gruppo

La cifra d‘affari totale del Gruppo Migros è diminuita di 800 milioni di CHF (-3,1%), attestandosi su 24,95 miliardi di CHF (anno precedente: 25,75 miliardi di CHF).

La Conferenza stampa sul bilancio della Federazione delle cooperative Migros (FCM) si terrà a Zurigo nella giornata del 30 marzo 2010.


La rete di vendita Migros nel 2009

Totale superficie di vendita 1‘266‘062 m2 (+14‘947 m2 o +1,2%)

 

Formato Numero di sedi nel 2009 Numero di sedi nel 2008
Totale sedi 604 601
M 292 291
MM 209 210
MMM 39 38
Mercati specializzati e M-Parcs 42 44
Negozi speciali 18 14
Gastronomia (autonoma) 4 4
Ristoranti M (integrati)* 186 189

 

* I Ristoranti M integrati non figurano come sedi autonome.

 

Ulteriori informazioni: