Navigazione

Migros. M per il Meglio.

Migros paga il latte a un prezzo equo - 27.07.2010 Migros paga il latte a un prezzo equo

Zurigo - Oggi, martedì 27 luglio, i produttori di latte hanno organizzato a Zurigo una dimostrazione davanti alla sede della Federazione delle cooperative Migros. La Migros comprende le tensioni che regnano sul mercato del latte e prende sul serio le preoccupazioni dei produttori di latte, ma ne respinge le accuse.

I problemi che affliggono il mercato lattiero svizzero sono dovuti principalmente alle sovraccapacità del settore. Per questa ragione i prezzi sono sotto pressione, tanto più che la Svizzera non è una realtà isolata. Dall’estero, dove discounter e fabbricanti operanti a livello internazionale mantengono bassi i prezzi del latte, giunge in Svizzera una quantità crescente di prodotti trasformati. Attualmente, inoltre, si intensifica anche il fenomeno del turismo degli acquisti. La Migros vuole offrire anche in futuro alla propria clientela il miglior rapporto qualità/prezzo e perciò ha sinora rinunciato, a parte per il burro, ad aumentare i prezzi dei latticini. Quando occorre la Migros si fa carico dei maggiori costi e rinuncia a parte del proprio margine.

Contratti a lungo termine con i produttori di latte

Effettivamente l’Interprofessione Latte (IP Latte), di cui fa parte anche la Migros, ha deciso un aumento del prezzo indicativo. Tuttavia, i prezzi indicativi non sono prezzi fissi. L’impresa della Migros Estavayer Lait SA (ELSA) stabilisce i prezzi del latte con tutti i suoi produttori per mezzo di contratti a lungo termine. In realtà, rispetto ad altre imprese di trasformazione, la ELSA versa un prezzo nettamente più elevato ai propri fornitori di latte, e del resto si è anche accordata bonalmente con i propri fornitori circa l’attuazione del prezzo indicativo della IP Latte per il prossimo periodo.

Migros investe all’incirca 100 milioni di franchi nel futuro dell’economia lattiera svizzera

La Migros prende sul serio le preoccupazioni per il futuro espresse dai produttori di latte. Essa punta, nel settore lattiero, su una strategia di difesa anticipata fondata sulla continuità e sulla qualità. Con innovazioni e investimenti, promuove sistematicamente e con continuità lo smercio di latticini e prodotti caseari svizzeri. Contrariamente ai propri concorrenti, ad esempio, vende esclusivamente, e in tutte le fasce di prezzo, yogurt di latte svizzero. L’impresa Migros ELSA investe di continuo in nuovi stabilimenti e impianti di produzione, dando così prova del proprio favore nei confronti dei fornitori di latte svizzeri.

Continuare il dialogo

La Migros coltiva un dialogo permanente con tutti gli attori del settore agricolo e dell’industria lattiera, ma non può, da sola, rimettere in sesto il mercato lattiero. Questo compito spetta a tutto il settore, ossia tanto ai produttori quanto alle imprese di trasformazione. La Migros ha già avuto uno scambio di vedute anche con Big-M e, pur deplorando che Big-M non l’abbia interpellata prima di tenere l’odierna manifestazione, si dichiara comunque sempre disposta al dialogo.

Ulteriori informazioni: