Navigazione

Migros. M per il Meglio.

ELSA adegua il prezzo del latte - 30.08.2010 ELSA adegua il prezzo del latte

Estavayer-le-Lac - Dopo che l’Interprofessione del latte (IP Latte) ha fissato il nuovo prezzo indicativo del latte a 65 centesimi al chilo a partire dal 1° luglio 2010, ELSA ha condotto delle trattative con i propri fornitori e trovato una soluzione orientata al futuro.

ELSA, un’impresa dell’Industria Migros, da anni disciplina i prezzi del latte insieme a tutti i produttori sulla base di contratti a lungo termine. Già prima che l’IP Latte aumentasse il prezzo indicativo a fine giugno di quest’anno, ELSA pagava molto meglio i propri fornitori rispetto ad altre imprese di lavorazione. Ora ELSA ha trovato con loro un’intesa per applicare l’adeguamento al nuovo prezzo indicativo di 65 centesimi al chilo deciso dall’IPL per il periodo corrente.

"ELSA, sul 90% della quantità di latte concordata contrattualmente, pagherà ai produttori il prezzo indicativo di 65 centesimi al chilo", spiega Gilles Oberson, direttore generale di ELSA. Il rincaro che ne scaturirà potrà variare a seconda del produttore, avrà validità franco rampa e sarà praticato a partire dal 1° luglio 2010. La restante quantità di latte verrà invece remunerata a prezzo di mercato.

ELSA, moderna ed efficiente azienda del Gruppo Migros, da sempre promuove nel mercato lattiero una strategia sostenibile e orientata alla qualità. Con innovazioni e investimenti favorisce, su base sistematica e nel lungo periodo, la vendita di prodotti lattiero-caseari svizzeri. ELSA investe costantemente in sedi e impianti di produzione. E questo è un grande riconoscimento nei confronti dei produttori di latte nostrani.

Ulteriori informazioni: