Navigazione

Migros. M per il Meglio.

Migros 2010: consistente crescita - 19.01.2011 Migros 2010: consistente crescita nonostante massicce riduzioni dei prezzi

Zurigo - Migros naviga su una buona rotta. Nonostante numerose riduzioni dei prezzi, corrispondenti a un valore che supera i 450 milioni di franchi, e a un'importante contrazione della cifra d’affari nel ramo viaggi, legata soprattutto all’andamento valutario, il fatturato del Gruppo Migros è aumentato dello 0,3 per cento rispetto all’esercizio precedente, passando a 25,028 miliardi di franchi.

Immagine suggestiva

Immagine suggestiva

La cifra d’affari al dettaglio è aumentata dello 0,8 per cento (aumento reale: +2,9 %), attestandosi a 21,202 miliardi di franchi. A questo aumento hanno contribuito anzitutto LeShop.ch, che ha realizzato un fatturato record di 151,1 milioni di franchi (+15 %), e inoltre Globus (+2,7 %), Migrol (+9,1 %), Sport XX (+6 %) e Micasa (+4 %). Anche l’industria Migros ha incrementato del 2,4 per cento il proprio fatturato. Nel commercio al dettaglio le cooperative hanno registrato una crescita straordinaria nella vendita di prodotti con un plusvalore sociale ed ecologico. La cifra d’affari realizzata con i prodotti Bio, ad esempio, è aumentata del 14 per cento. «Siamo molto soddisfatti del risultato del trascorso esercizio. Nel commercio al dettaglio in cooperativa i nostri clienti hanno beneficiato di un rincaro negativo del -3 per cento. Allettati da prezzi ancor più convenienti e dal costante livello elevato di qualità, i consumatori hanno aumentato ulteriormente gli acquisti fatti alla Migros, come dimostrano l’aumentata frequenza dei clienti e i maggiori quantitativi da noi smerciati», dichiara con soddisfazione Herbert Bolliger, presidente della direzione generale della Federazione delle cooperative Migros (FCM).

Fatturato di gruppo
Il fatturato complessivo del Gruppo Migros è aumentato di 81 milioni di franchi (+0,3 %) salendo a 25,028 miliardi (esercizio precedente: CHF 24,947 mia).

Cifra d’affari al dettaglio
Nel trascorso esercizio la cifra d’affari al dettaglio complessiva (IVA esclusa) si è attestata a 21,202 miliardi di franchi (+0,8 %). Con un rincaro negativo del -2,1 per cento (CHF -436 mio), questo risultato corrisponde in termini reali a una crescita del +2,9 per cento. La cifra d’affari al dettaglio è così composta: Cooperative Svizzera ed estero CHF 15,165 mia (-0,4 %), Globus CHF 817 mio (+2,7 %), Interio CHF 257 mio (-1,9 %), Office World e altri CHF 130 mio (+21,5 %, ascrivibile alle acquisizioni realizzate), Migrol CHF 1,707 mia (+9,1 %), Denner CHF 2,784 mia (+0,8 %), Ex Libris CHF 191 mio (-1,0 %) e LeShop.ch CHF 151,1 mio (+15 %).

La cifra d’affari al dettaglio realizzata in Svizzera ammonta a 20,996 miliardi di franchi (esercizio precedente: CHF 20,834 mia), importo corrispondente a una crescita di 162 milioni di franchi (+0,8 %). All’estero (Migros Deutschland e Migros France), nonostante l’euro debole la cifra d’affari al dettaglio è aumentata di 2 milioni di franchi, passando a CHF 206 milioni (+1,0 %).

Commercio al dettaglio in cooperativa: nel 2010 le dieci cooperative Migros hanno realizzato una cifra d’affari di 15,165 miliardi di franchi (- 0,4 %). Con un rincaro negativo del -3 per cento, questo dato corrisponde a una crescita reale del +2,6 per cento. In termini di volume, anche nel 2010 la Migros ha smerciato di più rispetto all’esercizio precedente. I fatturati hanno tuttavia risentito delle numerose riduzioni sui prezzi, concesse sull’insieme dell’assortimento per un valore complessivo di oltre 450 milioni di franchi.

Rincaro negativo del -3 per cento: il rincaro negativo sull’insieme dell’assortimento corrisponde al -3 per cento, a fronte del rincaro medio svizzero annuo del +0,7 per cento (UST). Soltanto nel settore dei prodotti freschi, il rincaro negativo ammonta al -3,6 per cento; nel settore carne/pollame si è registrato mediamente un rincaro negativo del -6,5 per cento, mentre frutta e verdura sono risultati del -3,8 per cento più convenienti rispetto al precedente esercizio. Hanno registrato un rincaro negativo, dell’ordine del -3 per cento, anche i mercati specializzati.

Superficie di vendita: alla fine dell’anno trascorso la rete di negozi Migros contava complessivamente 610 sedi, sei in più rispetto al 2009 (cfr. tabella in appendice).
Durante il trascorso esercizio la superficie di vendita nei supermercati/ipermercati, nei mercati specializzati e nella gastronomia è aumentata complessivamente di +27‘142 m2 (+2,1 %), totalizzando 1‘293‘204 m2 (esercizio precedente: 1‘266‘062 m2). Degne di nota le inaugurazioni della prima filiale stand alone di Micasa a Etoy (VD), di due nuovi mercati specializzati (Micasa / SportXX) al centro commerciale di Sant’Antonino e di due nuovi mercati MM a Friburgo e La Chaux-de-Fonds.

Ma parallelamente nel 2010 sono state ultimate anche varie grandi ristrutturazioni. Merita di essere menzionata in particolare l’inaugurazione del centro Länderpark di Stans. Il nuovo centro commerciale funziona assolutamente senza combustibili, possiede l’etichetta Minergie e dispone di un proprio grande impianto fotovoltaico. Il centro ha ottenuto il certificato di qualità rilasciato dalla fondazione «Natura & Economia» ed è così un ulteriore esempio, anche nell’edilizia, dell’impegno della Migros a favore della sostenibilità.

Produttività della superficie: il fatturato medio ponderato per m2 corrisponde, con un rincaro negativo del -3 per cento, a 14‘489 franchi al m2 (-3,0 %) nei supermercati/ipermercati e a 4'428 franchi al m2 (+1,1 %) nei mercati specializzati.

Prodotti e assortimenti di successo: il lancio di Migros Premium ha consentito di realizzare una cifra d’affari di 41 milioni di franchi. Tra gli articoli di marca Migros che hanno ottenuto un successo particolare nel 2010 troviamo di nuovo i prodotti «Heidi» (+4 %), i detersivi Total (+7 %) e ancora i prodotti di bellezza «I am» (+7 %) e Zoe (+21 %). Sono oggetto di una forte domanda, come comprova l’aumento del 12,7 per cento registrato dal fatturato, anche le capsule di caffè Delizio, disponibili in 11 varietà e dal 2010 certificate «Utz».

Prodotti con un plusvalore sociale ed ecologico: la campagna Bio promossa nel 2010 ha portato a una crescita molto rallegrante del fatturato e a un notevole aumento della domanda di prodotti Bio rispetto all’esercizio precedente. Il fatturato è cresciuto del 14 per cento salendo a 407 milioni di franchi, con un conseguente netto aumento della quota di mercato. Gode di grande popolarità presso i clienti anche il marchio MSC, sinonimo di pesca sostenibile. Il fatturato è aumentato del 25 per cento passando a 50 milioni di franchi. Registra un incremento anche il fatturato dei marchi Max Havelaar, FSC e cotone Bio (Bio Cotton Migros).

Rappresenta un risultato soddisfacente anche il raddoppio del fatturato, passato a 40 milioni di franchi, realizzato con gli apparecchi a risparmio energetico contrassegnati dal marchio «topten».

Commercio
Globus: nel trascorso esercizio Globus ha registrato una crescita soddisfacente in termini di fatturato. Il fatturato complessivo del Gruppo Globus (Service Center compreso) ha registrato un aumento di 22 milioni di franchi (+2,7 %) passando a 817 milioni (esercizio precedente: CHF 795 mio). Grazie a un aumento del 2 per cento, i Grandi Magazzini Globus hanno ulteriormente rafforzato la propria leadership sul mercato svizzero come catena di grandi magazzini premium. Globus Uomo ha addirittura superato dell’8,3 per cento il risultato ottenuto nel corso del precedente esercizio.

Denner: Denner ha chiuso il 2010 con un aumento del fatturato (+0,8 %). Il risultato dimostra che l’azienda ha saputo difendere la propria posizione nel contesto di acerrima concorrenza che caratterizza il settore discount. Il fatturato è aumentato di 21 milioni di franchi attestandosi a 2,784 miliardi di franchi.


Attività online, LeShop.ch e altri offerenti:
LeShop, maggior supermercato online in Svizzera, ha di nuovo chiuso l’esercizio con un fatturato record, pari a 151,1 milioni di franchi. La crescita si quantifica in 19,6 milioni di franchi o, in percentuale, nel 15 per cento.
Complessivamente, Migros ha ulteriormente esteso la propria incontestata leadership nel settore del commercio elettronico registrando una crescita di 100 milioni di franchi (+19 %), passando a un fatturato di 640 milioni. In questa cifra sono compresi LeShop nonché le attività online del Gruppo Hotelplan, di Ex Libris, di Office World e di Migrol.

Migrol: nel 2010 i prezzi del greggio hanno di nuovo registrato un rialzo. Il rialzo ha avuto un impatto positivo sul fatturato, che ha di nuovo registrato una crescita di 143 milioni di franchi, passando a 1‘707 milioni (+9,1 %).

Migrolino: l’espansione di Migrolino procede a ritmo sostenuto. A fine 2010 gli shop gestiti con successo erano 164 (+28).

m-way: durante il trascorso esercizio Migros ha brillantemente inaugurato, sotto la denominazione m-way, il primo centro di competenza per l’elettromobilità. Nel mese di ottobre ha aperto le porte a Zurigo il primo shop m-way, che offre un’ampia scelta di elettromobili a due e quattro ruote e una gamma completa di prestazioni e di servizi di assistenza nel settore dell’elettromobilità. Nel 2011 è prevista l’apertura di due ulteriori shop m-way.

Industria
Anche nel 2010 l’industria propria ha ulteriormente potenziato la propria posizione sul mercato sia in Svizzera sia all’estero. L’industria ha realizzato una cifra d’affari pari a 5,312 miliardi di franchi (esercizio precedente: CHF 5,186 mia), corrispondente a un aumento percentuale del 2,4 per cento. Grazie a un aumento delle esportazioni e all’integrazione di due società acquisite, le attività internazionali hanno registrato un netto incremento, nell’ordine di due cifre.

Gruppo Hotelplan
Nel 2010 la cifra d’affari del Gruppo Hotelplan ha subito una contrazione dell’-8,0 per cento pari a -129 milioni di franchi, attestandosi a 1,489 miliardi di franchi (esercizio precedente: CHF 1,618 mia). Oltre a una regressione del fatturato realizzato in Svizzera, accolta in parte consapevolmente, nel 2010 le attività nel settore viaggi hanno di nuovo subito gli influssi negativi dell’andamento valutario e della chiusura dello spazio aereo causata dalla cenere vulcanica nella primavera 2010.


Banca Migros
Nel 2010 la Banca Migros ha continuato il proprio brillante percorso di crescita. L’utile lordo è aumentato considerevolmente con un incremento del 23,9 per cento, passando a 315 milioni di franchi. L’utile operativo è aumentato del 3,7 per cento raggiungendo i 593 milioni di franchi, massimo valore raggiunto nella storia della ditta. Hanno registrato un andamento molto soddisfacente anche le attività nel settore ipotecario. I crediti hanno segnato un aumento di 1,1 miliardi di franchi, totalizzando 26,1 miliardi. Nonostante l’inasprimento della lotta dei prezzi nel settore ipotecario, la Banca Migros ha saputo aumentare del 3,4 per cento anche nel settore delle operazioni su interessi, realizzando una cifra d’affari di 474 milioni di franchi.

La conferenza stampa sul bilancio della Federazione delle cooperative Migros (FCM) si terrà il 29 marzo 2011 a Zurigo.

Tabella
Rete di distribuzione Migros 2010
Superficie di vendita totale: 1‘293‘204 m2 (+27‘142 m2 risp. +2,1 %)

Formato Sedi nel 2010 Sedi nel 2009
Totale sedi  610

604

M  291 292
MM  213  209
MMM  39  39
Negozi specializzati e Parchi M  44  42
Negozi speciali  19  18
Gastronomia (autonoma)  4  4
Ristoranti Migros (integrati)*  185  186
Shop Migrolino  164  136

*I ristoranti Migros integrati non contano come sedi proprie.
 

 

Ulteriori informazioni: