Navigazione

Migros. M per il Meglio.

Cash+Carry Angehrn: Migros aumenta la partecipazione all’80 per cento - 10.05.2012 Cash+Carry Angehrn: Migros aumenta la partecipazione all’80 per cento

Zurigo/Gossau - La Federazione delle cooperative Migros (FCM), che nell’autunno 2006 aveva concluso con il grossista Cash+Carry Angehrn (CCA) un accordo strategico di collaborazione rilevando nella ditta a conduzione familiare una partecipazione del 30 per cento, aumenta la propria partecipazione all’80 per cento con il prossimo 1° luglio 2012. Il restante 20 per cento della CCA rimarrà nelle mani della famiglia Angehrn, che continuerà a partecipare alle attività operative e sarà rappresentata in seno al consiglio d’amministrazione.

cegr_cashcarry

La CCA, azienda a conduzione familiare diretta in quinta generazione dai fratelli Martin e Thomas Angehrn, gestisce nove mercati all’ingrosso cash and carry per ristoranti, ospedali e case di cura, mense aziendali e negozi di villaggio e di quartiere.

Aumentando la propria partecipazione nella CCA all’80 per cento, Migros sviluppa ulteriormente le proprie attività nel settore del commercio all’ingrosso. Walter Huber, responsabile dell’industria Migros, si rallegra della conclusione di questo partenariato: «Grazie alle sinergie così ottenute, nel commercio all’ingrosso cash and carry potremo offrire ai nostri clienti maggiore flessibilità sul fronte degli acquisti, una gamma di servizi più completa e assortimenti ancor più interessanti». Anche Paul Angehrn senior, pioniere del cash and carry in Svizzera, è soddisfatto di questa soluzione di continuità che orienta verso il futuro l’opera alla quale ha consacrato la sua intera esistenza.

Thomas Angehrn entrerà a far parte del consiglio d’amministrazione a partire dal prossimo 1° luglio e Martin Angehrn continuerà ad assumere le redini della CCA per quanto riguarda gli acquisti, il marketing e le vendite. André Hüsler, responsabile del settore commercio all’ingrosso in seno all’industria Migros, dirigerà lo sviluppo strategico della CCA. Per i collaboratori non vi saranno cambiamenti. Non sono nemmeno previsti tagli ai posti di lavoro.

Ulteriori informazioni: