Navigazione

Migros. M per il Meglio.

Migros: disponibile da subito il tilapia certificato ASC - 29.08.2012 Migros: disponibile da subito il tilapia certificato ASC

Zurigo - La Migros è il primo commerciante al dettaglio della Svizzera a introdurre nel suo assortimento il pesce certificato ASC. A partire da oggi è in vendita la prima varietà di pesce certificata ASC.

Poisson certifié ASC

Poisson certifié ASC

I filetti di tilapia surgelati di Pelican nella leggera panatura al sale e pepe sono la prima varietà di pesce che reca il marchio internazionale per pesci e frutti di mare provenienti da allevamenti responsabili. Con sue carni bianche e succose il tilapia è ideale da arrostire o grigliare. Prossimamente anche i filetti surgelati di tilapia nature di Pelican diventeranno materia prima certificata ASC. Altre varietà ittiche, anche nel settore del pesce fresco, come pangasio, salmone e molluschi completeranno in futuro l'assortimento responsabile della Migros.

Differenze rispetto all'allevamento convenzionale
A differenza delle itticolture convenzionali, l'allevamento di tilapia certificato ASC segue linee guida vincolanti. Devono infatti essere controllati regolarmente la presenza eccessiva di fertilizzanti nelle acque circostanti e diversi altri parametri concernenti la qualità dell'acqua. I predatori presenti nell'allevamento non possono essere uccisi e le acque circostanti l'allevamento devono presentare anche esemplari di tilapia selvatici, affinché il tilapia non possa prendere il sopravvento in un ecosistema come specie invasiva compromettendo le specie regionali. In un allevamento di tilapia certificato ASC devono inoltre essere rispettati anche standard socioeconomici come l'assenza di lavoro minorile e salari equi per i lavoratori.

Il marchio ASC assicura un allevamento responsabile
Aquaculture Stewardship Council (ASC), l'organizzazione di pubblica utilità fondata su iniziativa del WWF che ha introdotto il marchio ASC, gode del sostegno della Migros in qualità di partner dal mese di giugno del 2011. ASC ha elaborato degli standard che garantiscono un allevamento responsabile di pesci e frutti di mare. Esistono ad esempio linee guida vincolanti per le dodici specie più allevate. L'itticoltura non deve compromettere la biodiversità regionale. Si devono proteggere le mangrovie e gli habitat vitali degli animali marini, ridurre l'inquinamento e prevenire l'abuso di antibiotici. Sono d'obbligo anche standard sociali all'avanguardia come la sicurezza sul posto di lavoro e l'equità delle condizioni di lavoro. Gli allevamenti che si attengono alle linee guida dell'ASC danno prova del proprio impegno in favore di un allevamento ittico responsabile.

Il crescente fabbisogno di pesce non può più essere coperto con la sola pesca selvatica. Perciò è necessario incrementare l'offerta di pesce d'allevamento. Le acquacolture convenzionali, però, sono spesso causa di problemi ambientali nei paesi di produzione. Un'alternativa consigliabile già oggi giunge dai prodotti degli allevamenti Bio. Anche in questo caso, però, l'offerta è insufficiente a coprire il fabbisogno mondiale. Per questo motivo occorre con urgenza un marchio come ASC che sappia accrescere i requisiti posti all'allevamento convenzionale.