Navigazione

Migros. M per il Meglio.

Sempre più punti Cumulus per una buona causa - 26.08.2013 Migros: sempre più punti Cumulus per una buona causa

Zurigo - Da Migros, i clienti possono donare i propri punti Cumulus per una buona causa. E pare proprio che i nostri acquirenti abbiano preso gusto ad avvalersi di questa opportunità visto e considerato che, da due anni a questa parte, l’importo delle donazioni si è più che decuplicato. Sono diversi gli enti assistenziali svizzeri che beneficiano di questa forma di donazione.

Fare qualcosa di buono a ogni acquisto: questa era l’idea di Migros, quando due anni fa ha lanciato un programma di donazione Cumulus che offriva ai clienti la possibilità di donare i propri punti Cumulus a un’organizzazione benefica a scelta.

E donare punti Cumulus è molto in voga anche ora: „Basti considerare che, nel frattempo, l’importo delle donazioni si è più che decuplicato“, dichiara Benedikt Zumsteg, Responsabile del settore Cumulus. Fino a oggi sono stati raccolti più di 140‘000 CHF.

Molteplici possibilità di donazione
Migros, nel proprio programma di donazione Cumulus, raccomanda varie organizzazioni come beneficiarie delle donazioni. Questi enti (come per esempio la Catena della Solidarietà, HEKS, Pro Infirmis o Solidar Suisse) hanno l’obbligo di fare un uso oculato dei buoni Cumulus ricevuti. Ogni cliente ha inoltre la possibilità di donare i propri punti a una persona privata o a un’organizzazione di pubblica utilità scelta direttamente. Unico presupposto è che donatore e beneficiario possiedano entrambi una carta Cumulus.

Cambiamenti nella Solicarta
Donare, come dimostra anche la cosiddetta „Solicarta“, rappresenta ormai un’esigenza della clientela. Molte delle donazioni, infatti, sono state generate proprio attraverso questa carta con cui i clienti raccolgono i punti in forma anonima e li accreditano in blocco a un singolo conto Cumulus. Anche in questo caso, l’organizzazione di pubblica utilità privata s’impegna a rimettere i buoni alle persone bisognose.

Nel marzo 2014, per motivi tecnici di natura informatica, la carta dovrà essere ricondotta nell’ambito del programma di donazione Cumulus ufficiale. Da oltre sei mesi, Migros sta pertanto dialogando con i titolari della Solicarta per attuare l’integrazione in piena continuità. Infatti è anche dichiaratamente nell’interesse di Migros che la solidarietà delle donazioni attraverso i buoni Cumulus possa proseguire anche in futuro.