Navigazione

Migros. M per il Meglio.

Industria Migros 2013 - 18.02.2014 Industria Migros: crescita del 6,3%

Zurigo - L’Industria Migros realizza un rallegrante incremento sui suoi mercati di riferimento, in Svizzera come all’estero. Il fatturato realizzato si attesta a 5,763 miliardi di franchi (esercizio precedente: CHF 5.420 mia.), con una crescita del 6,3%. Per la prima volta i dati comprendono il fatturato di un intero esercizio della CCA Angehrn, di cui Migros ha acquisito la partecipazione maggioritaria al 1° luglio 2012, e della Bergsenn SA. La crescita organica tocca un soddisfacente 3,4%. Alla crescita hanno contribuito tutte le categorie di clienti. Il fatturato con il Gruppo Migros registra un incremento del 2,4%, mentre nel settore dei grandi consumatori il fatturato fa segnare addirittura una crescita del 26,6% attestandosi a 983 milioni di franchi (esercizio precedente: CHF 776 mio.). Le attività internazionali registrano un aumento del 7,3% e si attestano a 513 milioni di franchi (esercizio precedente: CHF 478 mio.).

L’Industria Migros ha ulteriormente rafforzato la propria posizione tanto sul mercato indigeno quanto sui mercati esteri, realizzando una crescita del 6,3% rispetto all’esercizio precedente. A questo risultato ha contribuito una soddisfacente crescita organica del 3,4% (al netto degli effetti legati all’acquisizione della CCA Angehrn e della Bergsenn). Alla crescita hanno contribuito tutte le categorie di clienti.

Sul fronte delle attività con il Gruppo Migros, le imprese industriali hanno fornito un contributo fondamentale al rafforzamento della leadership della Migros nel rapporto qualità-prezzo nel settore del commercio al dettaglio. Il fatturato della Migros nel commercio al dettaglio è cresciuto dello 0,9%. Le attività con Denner, Migrolino e Le Shop fanno segnare un ulteriore positivo sviluppo attestando una crescita chiaramente superiore al 10%.

Nel settore dei grandi consumatori esterni al Gruppo, Migros ha conquistato un’ulteriore fetta del mercato. Il fatturato è salito del 26,6% passando a 983 milioni di franchi (esercizio precedente: CHF 776 mio.), con un contributo del 7,6% ascrivibile alla crescita organica (al netto degli effetti legati all’acquisizione della CCA Angehrn). La formula particolare, che abbina fornitura e consegna della merce, e la competenza delle imprese industriali della cordata «Saviva» iniziano a produrre i primi frutti. Sul versante delle attività internazionali si registra di nuovo una netta crescita. L’Industria Migros si è intensamente adoperata per accrescere la competitività degli assortimenti, portando il fatturato a 513 milioni di franchi (esercizio precedente: CHF 478 mio.). Queste cifre equivalgono a un soddisfacente incremento del 7,3%, al quale hanno contribuito in misura superiore all’ordinario le attività di esportazione.

Il segmento «Carne, pesce, pollame» ha incrementato il fatturato dell‘8,8%, assumendo così il ruolo di principale motore di crescita nel mercato indigeno. Il fatturato realizzato con le forniture ai grandi consumatori, e in particolare al settore della ristorazione, è aumentato del 10% e oltre. Micarna, Mérat e Favorit si affermano ottimamente sul mercato come partner efficienti, competenti e affidabili e stanno conquistando quote di mercato ormai da anni.

Il segmento «Latticini e prodotti caseari» ha fatto segnare una crescita grazie al potenziamento delle attività complementari. Sul mercato della ristorazione in particolare, l’acquisizione di nuovi clienti e l’introduzione di nuovi assortimenti hanno consentito di realizzare una crescita soddisfacente. Inoltre, l’acquisizione della Bergsenn SA, azienda grigionese specializzata nella produzione di formaggio di montagna, ha contribuito a rafforzare ulteriormente la posizione della Migros in questo segmento di mercato.

Nel segmento «Panetteria, prodotti da forno e pasta alimentare», la panetteria ha registrato un positivo sviluppo grazie al reparto pane fresco e a diverse novità, fornendo così un importante contributo all’attrattiva della Migros a livello di commercio al dettaglio. Nel ramo prodotti da forno, il marchio Blévita di Midor ha fatto segnare un andamento particolarmente soddisfacente grazie alle novità introdotte nell’assortimento.

Nel segmento «Cioccolato e caffè, riso» si osserva un felicissimo sviluppo nel ramo del caffè in capsule, del cioccolato e dei coloniali (noci e nocciole, frutta secca e spezie), principali fattori di crescita in questo settore del mercato. Sul mercato del caffè in capsule, Migros ha ulteriormente rafforzato la propria posizione sul mercato grazie ai marchi Delizio, Cremesso e Café Royal. Il marchio Frey si è ulteriormente profilato orientandosi agli assortimenti leader.

Il segmento «Prodotti convenience e bibite» si è anch’esso sviluppato in modo soddisfacente, grazie ai piatti pronti, alla pasta fresca e al marchio Aproz. Nel ramo bibite in particolare, l’andamento positivo è dovuto a interessanti promozioni e a varie novità, tra cui ad esempio Aproz Kids o Aproz O2 Cooling Effect. Anche il ramo ristorazione ha realizzato un’ulteriore espansione con le soluzioni integrali offerte ai clienti commerciali.

La crescita nel segmento «Near Food» (cosmetici, liscive e detersivi) è dovuta anche nell’esercizio in esame alle esportazioni e alle attività all’estero condotte da Mibelle Ltd. in Inghilterra, le quali hanno più che compensato la contrazione che si osserva sul mercato indigeno nel ramo cosmetici. Il settore Ricerca e sviluppo sarà ulteriormente potenziato per gettare le basi di un’ulteriore crescita. In questo campo il Gruppo Mibelle riesce sempre a combinare intelligentemente natura e scienza.

In un contesto commerciale e competitivo difficile, il segmento «Commercio all’ingrosso» ha saputo affermarsi in modo soddisfacente e a consolidare la propria posizione sul mercato. La cordata «Saviva» riunisce tutte le competenze dell’Industria Migros nel settore Food Service e, offrendo anche pacchetti di prestazioni integrali, crea buone prospettive di crescita.

Attività internazionali
Le attività internazionali registrano un incremento attestandosi a 513 milioni di franchi (esercizio precedente: CHF 478 mio.). Il tasso di crescita, pari al 7,3%, è ascrivibile sia alle esportazioni sia agli stabilimenti all’estero, con uno sviluppo superiore all’ordinario delle esportazioni dalla Svizzera. Cosmetici, liscive e detersivi, cioccolato, caffè in capsule e prodotti caseari sono i principali fattori di crescita. In Nord America, la crescita straordinaria ottenuta grazie alle piattaforme di distribuzione supera il 20%. Si registra un tasso di crescita a due cifre anche sul mercato tedesco, nostro principale mercato di esportazione.

Unica grazie all’Industria Migros
L’Industria Migros ha consentito di promuovere con efficacia le attività nel commercio al dettaglio potenziando la leadership nel rapporto qualità-prezzo. E marchi quali Frey, Aproz, Total, Ice Tea, Candida, I am o Bifidus, prodotti dall’industria propria della Migros, hanno in parte già acquisito valore di simbolo. Innovazioni quali Café Royal, i sandwich Blévita, Total 1 for all di Mibelle o Adoro della Chocolat Frey, riescono sempre a stupire il consumatore. Inoltre, avendo il controllo sulla catena del valore, la Migros è in grado di affrontare in modo credibile e coerente anche i temi legati alla sostenibilità. E si tratta soltanto di qualche esempio illustrativo tra tanti altri della capacità di diversificazione che la Migros possiede grazie all’industria propria.

Investimenti a favore della piazza industriale svizzera e della sostenibilità
Nell’esercizio in rassegna, l’Industria Migros ha investito nella piazza industriale svizzera ben 160 milioni di franchi. Oltre a introdurre nuove tecnologie e sistemi automatizzati, è stato realizzato anche un ampliamento degli spazi di produzione. Gli investimenti in processi a risparmio energetico tutelano l’ambiente e rafforzano in modo duraturo la competitività.

Sostenibilità vissuta
Nel quadro di una strategia vincolante a favore della sostenibilità, la Migros si è posta obiettivi ambiziosi e misurabili. Attraverso questo approccio l’Industria Migros intende scandire il passo e assumersi le proprie responsabilità sull’intera catena del valore. Entro fine 2014 sarà introdotto un sistema di gestione ambientale conforme alla Norma ISO 14001. Nell’esercizio in rassegna sono già stati compiuti rallegranti progressi. La Migros ha ad esempio concluso, con i suoi produttori di IP-Suisse, contratti vincolanti per i prossimi cinque anni. Per contribuire in modo sostanziale al raggiungimento dell’obiettivo di conversione totale all’olio di palma fisicamente sostenibile da piantagioni certificate RSPO (Roundtable of Sustainable Palm Oil), fissato per il 2015, nel 2013 la Migros ha realizzato la conversione totale della produzione di margarine all’olio di palma RSPO. Grazie a un nuovo sistema di imballaggio innovativo in cartone patinato FSC è stato possibile ridurre del 60% la percentuale di plastica negli imballaggi della salumeria Bio.

L’Industria M crea nuovi posti di lavoro
A fine 2013 l’Industria Migros occupava a conti fatti 250 collaboratori in più rispetto al precedente esercizio, per un totale di 11 403 dipendenti. Sono ulteriormente aumentati anche i posti di tirocinio. Attualmente l’Industria Migros forma 450 apprendisti (esercizio precedente: 415) in una trentina di professioni diverse e fornisce così un notevole contributo alla promozione delle nuove leve e al rafforzamento del sistema di formazione duale.

Prospettiva
La Migros prevede un contesto di mercato solido, quantunque sussistano rischi di natura congiunturale. La nostra posizione sul mercato presenta ulteriori opportunità di crescita, che vanno individuate primariamente in Svizzera nel segmento della ristorazione e dei grandi consumatori nonché nel mercato internazionale. Per realizzare questa strategia di crescita occorrono ulteriori strutture locali nelle nostre regioni di riferimento. L’Industria Migros svilupperà sistematicamente la propria presenza sul mercato e potenzierà la propria efficienza. 

Breve ritratto dell’Industria Migros
L’Industria Migros raggruppa 17 produttive imprese in Svizzera e 3 stabilimenti all’estero e fa parte del Gruppo Migros. Offre oltre 20 000 pregiati prodotti Food e Near-Food al miglior rapporto qualità-prezzo ed è uno dei maggiori produttori di marche proprie a livello mondiale. L’Industria Migros punta sulla piazza industriale svizzera e presenta un’attività in continua crescita, fondata su ideali di efficienza, qualità e affidabilità.

In quanto gruppo industriale della Migros, è particolarmente vicina al mercato, detta le tendenze e sorprende con prodotti e servizi innovativi. Esporta prodotti svizzeri di qualità in più di 50 Paesi e conta tra i suoi clienti grandi gruppi internazionali tra i più rinomati.

L’Industria Migros produce in modo responsabile e sostenibile. Nel limite del possibile, trasporta le proprie merci per ferrovia. Occupa oltre 11 000 collaboratori, tra cui 450 apprendisti formati in una trentina di professioni diverse, e in Svizzera è un importante datore di lavoro.

Fatturato netto 2013 dell’Industria Migros

Segmento
Impresa
Fatturato netto 2013 in mio. CHF
Variazione rispetto all'esercizio precedente, in %
Esportazione e quota dell'estero in % del fatturato
Carne, pesce, pollame Micarna, Mérat, Favorit 1´447 +8.8% 0.3%
Latticini, prodotti caseari Elsa, Mifroma, Dörig, Bergsenn, Mifrance 1´048 +2.3% 9.4%
Panetteria, prodotti da forno, pasta, gelati Jowa, Midor 1´014 +0.4% 4.8%
Cioccolato, gomme da masticare, caffé, riso Frey, Delica, Riseria 619 +2.6% 22.1%
Prodotti convenience, bibite Bina, Aproz, Gastina 648 +0.8% 6.6%
Near Food Mibelle Group (Mibelle, Mifa, Mibelle Ltd.) 393 +3.9% 40.4%
Commercio all'ingrosso Saviva 570 +39.0% -
Totale (varia inclusi)
  5´763
+6.3%
8.9%