Navigazione

Migros. M per il Meglio.

Migros 2014: efficace, in perfetta salute e innovativa - 31.03.2015 Migros 2014: efficace, in perfetta salute e innovativa

Zurigo - Anche nel 2014 il gruppo Migros ha realizzato un'evoluzione molto positiva e per il secondo anno di fila ha guadagnato quote di mercato. I ricavi sono aumentati del 2,1% attestandosi a 27,3 miliardi di franchi. L'EBIT è cresciuto di 104,3 milioni di franchi passando a 1,148 miliardi (+ 10,0%), così come l'utile del gruppo, che compiendo un balzo di 99,3 milioni di franchi (+ 12,9%) si attesta a 870,2 milioni. Gli investimenti, il cui volume nel 2014 è pari a 1,641 miliardi di franchi (+ 23,9%), si sono mantenuti a un livello molto elevato. A fine anno la Migros occupava in totale un organico di 97‘456 persone (+ 3,4%), tra cui 3‘650 apprendisti (+ 4,4%).

M14 Logo

M14 Logo

Herbert Bolliger, presidente della Direzione generale della Federazione delle cooperative Migros (FCM), commenta in questi termini il brillante esercizio 2014: "Anche l'anno scorso, il fatto di essersi concentrati sui nostri punti di forza si è rivelato pagante. Infatti, nonostante il turismo degli acquisti sia ancora aumentato, nel commercio al dettaglio abbiamo incrementato le frequenze dei clienti e siamo riusciti ad espanderci ulteriormente sul mercato. I consumatori apprezzano particolarmente i prodotti delle nostre marche proprie, che produciamo noi stessi in Svizzera, ma anche la nostra coerenza nell'impegno a favore della sostenibilità, dell'ambiente e della cultura, che pubblicizziamo attraverso Generazione M. Questo successo è stato confermato dal risultato di analisi e sondaggi realizzati su vasta scala e dai diversi riconoscimenti ottenuti. Grazie ai riscontri che riceviamo sui social media come Migipedia o Facebook, abbiamo potuto nuovamente soddisfare più di un desiderio dei clienti. Positivo è anche il fatto che Hotelplan sia nelle cifre nere e che Interio abbia registrato un sensibile aumento delle quote di mercato. La Migros rimane dunque un'impresa in perfetta salute e innovativa, che gode della massima fiducia."


Punti salienti nel 2014
Il 2014 ha riservato ai clienti Migros varie sorprese

  • In gennaio la Migros ha estratto a sorte circa 28‘000 biglietti gratuiti per l'Europa-Park di Rust.
  • Con la raccolta lanciata nell'ambito della campagna "Noi firmiamo. Noi garantiamo.", in marzo la Migros ha regalato circa mezzo milione di pacchetti sorpresa, per attirare l'attenzione sulla varietà degli inimitabili prodotti della sua industria.
  • Inoltre, per un'estate ricca di sorprese ha riunito 100 idee in un libro intitolato "100 cose da fare quest'estate", che si è affermato come bestseller.
  • A fine anno ha garantito un'altra sorpresa con la canzone natalizia "Ensemble", interpretata da 19 noti artisti svizzeri. La canzone è stata venduta oltre 61‘000 volte in sole cinque settimane. L’importo totale ricavato da questa vendita e dalle donazioni dei clienti è stato raddoppiato da Migros, che ha così potuto versare 2,4 milioni di franchi in aiuto a persone bisognose residenti in Svizzera.

Acquisizioni

  • Al 1o gennaio 2014 i Grandi magazzini Globus hanno ripreso Schild SA con l'intero organico di circa 700 collaboratori.
  • Al 1o aprile 2014 la Chocolat Frey SA è diventata azionista maggioritaria, con il 51% delle azioni, dell'americana SweetWorks, azienda produttrice di cioccolato e gomma da masticare.
  • Al 1o giugno 2014 la Cooperativa Migros Zurigo ha acquisito dalla Athris Holding SA il 100% delle azioni della Molino SA, proprietaria di 18 ristoranti.
  • Nel mese di dicembre 2014, il Gruppo Micarna ha acquisito la Rudolf Schär SA, azienda della Svizzera orientale produttrice di insaccati e salumeria.

Piattaforma per il car sharing privato
Nel 2014 la Migros, la Mobiliare e Mobility hanno lanciato congiuntamente la piattaforma Sharoo per il car sharing privato nella Svizzera tedesca.

Nuovi riconoscimenti di alto livello

  • Secondo lo studio BrandPredictor, realizzato da Havas Worldwide Switzerland, le marche M-Budget e Migros occupano rispettivamente il primo e il secondo posto in graduatoria delle marche più popolari della Svizzera.
  • Da un sondaggio realizzato da GfK Business Reflector con 3‘500 intervistati emerge che tra le 52 imprese leader in Svizzera la Migros è quella che gode della migliore reputazione.
  • Per il rispetto delle esigenze delle specie nell'allevamento all'estero, la Migros è stata insignita dello Swiss Ethics Award
  • ed ha ottenuto anche lo Swiss Recycling Award, in quanto primo dettagliante in Svizzera a ritirare e riciclare tutte le bottiglie di plastica di prodotti di uso corrente.
  • Inoltre, in seguito a un sondaggio effettuato tra i consumatori, è stata eletta Retailer of the Year 2014 nella categoria alimentari.
  • Anche la rinomata agenzia di rating oekom l'ha nominata dettagliante più sostenibile al mondo per il 2015 / 2016, con di gran lunga il miglior punteggio di tutti.


Gruppo Migros

Andamento dei ricavi e dell'utile
Nel 2014 i ricavi (fatturato del gruppo) sono aumentati di 555,1 milioni di franchi, attestandosi a 27,292 miliardi di franchi (+ 2,1%). Nel calcolo dell'utile sono considerati per la prima volta anche il fatturato di Schild, del Gruppo Ospena SA (ristoranti Molino), delle attività di SweetWorks negli USA e di Inter Chalet, agenzia specializzata nell'affitto di case di vacanza. Il risultato ante oneri finanziari (EBIT) ammonta a 1,148 miliardi* di franchi (+ 10,0%), con un tasso di rendimento del 4,2% (esercizio precedente: 3,9%). L'utile del gruppo è aumentato di 99,3 milioni di franchi (+ 12,9%) raggiungendo gli 870,2 milioni* (esercizio precedente: 770,9 milioni di franchi). Nello stesso periodo il capitale proprio ha registrato un incremento di 123,1 milioni di franchi attestandosi a 16,092 miliardi (+ 0,8%). La quota di capitale proprio ammonta, Banca Migros compresa, al 26,2%, senza Banca Migros al 63,8%.
* ante oneri previdenziali

Investimenti
Gli investimenti si sono mantenuti a livelli molto elevati e ammontano complessivamente a 1,641 miliardi di franchi (+ 23,9%) (esercizio precedente: 1,324 miliardi di franchi.). Investimenti sono stati effettuati nel settore della vendita al dettaglio dalle cooperative e in quello del commercio, e si attestano rispettivamente a 1,203 miliardi e 189,8 milioni di franchi (esercizio precedente: 941,8 mio. e 174,4 mio.). Gli investimenti erano focalizzati soprattutto su progetti per l'espansione delle superfici e per ristrutturazioni destinate ad aumentare l'attrattività dei negozi, in particolare per Denner e Globus (Delicatessa Bahnhofstrasse Zurigo). L'Industria Migros ha investito non solo nel potenziamento delle capacità produttive, ma anche in impianti e tecnologie che migliorano l'uso efficiente delle risorse (CO2, energia) e consentono di risparmiare materiale da imballaggio.

Collaboratori
L’organico del personale delle imprese Migros consolidate conta ora 3‘180 persone in più, passando a 97‘456 collaboratori. L'incremento, pari al 3,4% (esercizio precedente: 7,8%), è dovuto soprattutto a cambiamenti nel perimetro di consolidamento.
A fine anno la Migros occupava a livello nazionale circa 84‘000 persone, confermandosi come il più importante datore di lavoro privato in Svizzera. Rispetto all'esercizio precedente, il numero di apprendisti è nettamente aumentato, con 155 giovani in più per un totale di 3‘650.

Fatturato nel commercio al dettaglio
Il fatturato nel commercio al dettaglio, IVA esclusa (estero incluso) è aumentata di 184,4 milioni di franchi (+ 0,8%) attestandosi a 23,052 miliardi (esercizio precedente: 22,867 mia.). Questi dati comprendono il fatturato realizzato in Svizzera e all'estero dalle dieci cooperative regionali e da Denner, Globus (Schild inclusa), Interio, Depot, dal Gruppo Office World (OWiba), da Ex Libris, LeShop.ch, Migrolino e Migrol e anche da altre imprese. Nel 2014 l’aumento del fatturato è stato determinato soprattutto dai Grandi magazzini Globus, Schild compresa (+ 20,5%), da Denner (+ 1,4%), Interio (+ 9,7%), LeShop.ch (+ 4,4%), Depot (gruppo Gries Deco) (+ 10%), Migrolino (+ 15,1%), Probikeshop (+ 44,8%) e dal gruppo Office World (+ 1,9%).

Il fatturato realizzato nel commercio al dettaglio in Svizzera ammonta a 21,234 miliardi di franchi (esercizio precedente: 21,032 mia.), ossia all' 1,0% in più rispetto al precedente esercizio. Il fatturato realizzato all'estero nel settore, generato da Migros France, dal gruppo Gries Deco, da Probikeshop e dal gruppo Tegut, è calato di 17,9 milioni di franchi attestandosi a 1,818 miliardi.

Secondo un'analisi della società BAK di Basilea, nel 2014 il Gruppo Migros ha aumentato la propria quota di mercato* dello 0,4%, portandola al 20,4%.
*in base al fatturato nominale del commercio al dettaglio in Svizzera, senza carburanti


Commercio al dettaglio delle cooperative

Crescita del fatturato in Svizzera e all'estero: il turismo degli acquisti, in crescita, influenza ancora il settore del commercio al dettaglio. Nel principale ramo d'attività le dieci cooperative regionali registrano comunque una crescita (tanto in Svizzera quanto all'estero). In termini nominali, il fatturato è aumentato dello 0,4% attestandosi complessivamente a 15,910 miliardi di franchi (esercizio precedente: 15,844 mia.). Nel 2014 le cooperative regionali hanno guadagnato ulteriori quote di mercato e incrementato dell’1,3% la frequenza dei clienti nei supermercati/ipermercati in Svizzera totalizzando 341,5 milioni di acquisti. Il fatturato medio per acquisto equivale al dato del precedente esercizio, ossia a 34 franchi.

In Svizzera il fatturato delle cooperative ammonta a 14,605 miliardi di franchi (esercizio precedente: 14,463 mia.) e registra quindi un incremento dell'1,0%. Nei supermercati/ipermercati, le cooperative hanno realizzato un fatturato di 11,829 miliardi, con un incremento dell'1,6% rispetto al precedente esercizio. Il rincaro medio su tutti gli assortimenti Migros corrisponde allo 0,3%.

Nella rete dei cinque mercati specializzati le cooperative hanno realizzato un fatturato complessivo di 1,673 miliardi di franchi (esercizio precedente: 1,684 mia.), con un calo dello 0,6% rispetto al 2013. Al netto del rincaro negativo, pari al 2,9%, la crescita in termini reali si attesta tuttavia al 2,3%. Nell'andamento del fatturato dei singoli mercati specializzati si registrano le seguenti variazioni rispetto al 2013: melectronics + 0,2%, SportXX - 0,9%, Micasa + 0,3%, Do it + Garden - 3,0% e OBI - 0,8%.
Sempre nei mercati specializzati, la frequenza dei clienti, pari a 39 milioni di acquisti, registra una leggera contrazione rispetto al precedente esercizio (- 2,5%). La spesa media per acquisto in questo settore si attesta a 40 franchi (+ 1,5%).

All'estero le cooperative hanno realizzato un fatturato complessivo di 1,306 miliardi di franchi (- 5,5%), così composto: Migros France 129,7 milioni (- 7,9%), Gruppo Tegut 1,176 miliardi (- 2,1%). Rispetto al 2013, il fatturato all'estero registra un calo complessivo di 75,9 milioni di franchi, in particolare a causa della chiusura di Migros Deutschland.

Nel 2014 le Scuole Club e i centri ricreativi delle cooperative hanno ottenuto risultati più che rallegranti, con un fatturato di 160 milioni di franchi per la Scuola Club e di 220 milioni per i centri ricreativi. La Scuola Club ha erogato complessivamente 53‘300 corsi.

Gastronomia leggermente al di sotto dello scorso esercizio
La gastronomia Migros ha realizzato un fatturato di 675,8 milioni di franchi (- 0,4%). Alla lieve perdita di terreno dei ristoranti Migros (- 2,4%) i take-away hanno visto aumentare i loro affari del 3,0%. Nel settore della ristorazione collettiva si registra un andamento più che positivo (+ 11,4%). A fine 2014 i ristoranti Migros erano 191 (esercizio precedente: 192).

Crescita del fatturato generato dai prodotti certificati da marchi sostenibili
Il fatturato generato dai prodotti certificati da marchi che garantiscono un valore aggiunto ecologico o sociale registra una crescita rallegrante, pari al 12,2%, e si attesta a 2,471 miliardi di franchi, ossia al 15,1% del fatturato globale del commercio al dettaglio delle cooperative. L'incremento più importante riguarda i seguenti marchi: Migros Bio, Alnatura compresa: 593,1 milioni di franchi (+ 14,8%), Utz Certified (prodotti da coltivazioni socialmente ed ecologicamente responsabili): 473,1 milioni di franchi (+ 47,1%), FSC (gestione forestale sostenibile): 216,2 milioni di franchi (+ 10,0%), MSC & ASC (pesca e allevamenti ittici sostenibili): 92,7 milioni (+ 21,1%) e Bio Cotton: 50,5 milioni (+ 15,2%).

La domanda di prodotti di provenienza regionale ("Dalla regione. Per la regione" e "I Nostrani del Ticino") è cresciuta del 5,6%. Il fatturato di questi prodotti, certificati da un marchio introdotto ormai 15 anni fa, si aggira attorno a 873,5 milioni di franchi, mentre il fatturato complessivo realizzato con la vendita di prodotti sostenibili e di provenienza regionale si attesta a 3,344 miliardi (+ 10,4%). Il fatturato in questo segmento ha superato per la prima volta i 3 miliardi di franchi.

L'assortimento contrassegnato dal marchio aha!, destinato a chi soffre di allergie o intolleranze alimentari, conta già più di 90 prodotti del settore alimentari e cosmetici e si arricchisce continuamente di ulteriori novità. I prodotti aha! hanno generato complessivamente un fatturato di 58,3 milioni (+ 16,1%).

Nuove promesse alla generazione M
Nel 2014 il programma Generazione M a favore della sostenibilità ha guadagnato molta notorietà e suscitato tante reazioni positive. L'anno scorso la Migros ha formulato sette nuove promesse. Tra queste, la promessa di proteggere la biodiversità rinunciando completamente ad insetticidi e antiparassitari, di ridurre sale, zucchero e grasso negli alimenti lavorati, di ottimizzare dal punto di vista ecologico oltre 6000 tonnellate di materiale d'imballaggio e di aumentare del 30% l'assortimento di prodotti per persone allergiche. Dal 2012, anno in cui ha lanciato il programma, Migros si è già impegnata con 62 promesse vincolanti a favore della generazione M.

Rete di supermercati e ipermercati Migros
A fine 2014 Migros contava in Svizzera 648 sedi (esercizio precedente: 639). La superficie di vendita dei supermercati e ipermercati, dei mercati specializzati e della gastronomia è aumentata complessivamente di 13‘419 m2 passando a 1‘362‘083 m2 (+ 1,0%).

Nell'ambito dello sviluppo del canale dei supermercati, l'impresa ha dato grande importanza al miglioramento del servizio di prossimità. In un buon numero di località e quartieri è sorto un nuovo supermercato Migros. A Bülach e Winterthur-Grüze ha aperto i battenti anche un negozio Alnatura. Tra i principali progetti di ristrutturazione e ampliamento si conta anche quello del centro commerciale Migros City a Zurigo.


Ambiente: traguardi raggiunti nel 2014

Riduzione delle emissioni di gas a effetto serra: tra il 2010 e il 2014 le emissioni di gas serra legate alle attività del commercio al dettaglio delle cooperative sono diminuite complessivamente del 15%. La Migros si trova dunque sulla buona strada per riuscire a ridurre le emissioni del 20% entro il 2020.

Imballaggi: Aproz ha dato un nuovo look alle bottiglie e alle etichette dell'omonima acqua minerale. La nuova sagoma consente di risparmiare il 10% di PET in media per ogni bottiglia. Per Aproz, l'innovazione introdotta significa un risparmio annuo di circa 71 tonnellate di materiale d'imballaggio.
Per l'ottimizzazione dal punto di vista ecologico degli imballaggi della salumeria Bio, la Migros ha ottenuto il Worldstar Packaging Award.

Illuminazione sostenibile: le luci LED sono la norma nei supermercati Migros dal 2013, e dal 2014 anche nei mercati specializzati. Anche le nuove costruzioni e gli edifici ristrutturati sono dotati di luci LED. Nel 2014 sono stati equipaggiati almeno in parte con luci LED 236 supermercati (38%) e 66 mercati specializzati (28%). Altri seguiranno nel 2015.

Energie rinnovabili: dal 26 maggio 2014, quasi 4‘000 pannelli fotovoltaici operano sui tetti del Marin Centre, producendo ogni anno 1‘000‘000 kWh di elettricità. Si tratta dell'impianto solare più potente del Canton Neuchâtel. La superficie totale dei pannelli corrisponde all'incirca a una superficie di 24 campi da tennis e produce energia corrispondente al fabbisogno di circa 200 economie domestiche.


Commercio

In un contesto di mercato impegnativo, il Dipartimento Commercio ha realizzato nel 2014 un fatturato di 7,053 miliardi di franchi, registrando una crescita dell'1,0% (Migrol compresa). Senza Migrol, ossia al netto del crollo dei prezzi della nafta e degli oli minerali, il Dipartimento registra una crescita del 6,1%.

Denner
Denner, primo discount svizzero, registra per la quinta volta di seguito una crescita del fatturato. Rispetto all'esercizio precedente, il fatturato netto è cresciuto di 39,7 milioni di franchi attestandosi a 2,913 miliardi, con un tasso di crescita dell'1,4%. Al netto dei rincaro negativo dello 0,2%, la crescita in termini reali corrisponde all'1,6%. Globalmente, i 797 negozi registrano una crescita della frequenza dei clienti pari al 2,2%.

Globus
I Grandi magazzini Globus (Globus e Globus Uomo) realizzano un aumento del fatturato del 20,5% per un totale complessivo di 960,6 milioni di franchi. Il gruppo Schild, integrato dal 1o gennaio 2014, contribuisce a questo risultato con un fatturato di 169,6 milioni. Globus e Globus Uomo registrano un lieve calo rispetto all'esercizio precedente, con un fatturato netto di 791,0 milioni di franchi corrispondente a un - 0,8%. Nonostante i grandi progetti di ristrutturazione intrapresi (per es. per il negozio ***delicatessa a Zurigo) e condizioni meteorologiche penalizzanti, Globus ha conquistato nuove quote di mercato e rafforzato la sua leadership nel settore dei grandi magazzini svizzeru di alta gamma.

Interio
Nello scenario di un mercato globale che registra una contrazione dell'1,0%, Interio ha aumentato del 10% le sue vendite, superando dunque di larga misura il trend del mercato. Con un fatturato di 187,0 milioni di franchi (+ 9,7%), Interio dimostra che il risanamento avviato gli consente di compiere importanti passi avanti.

Depot
Con le sue 414 filiali e un'attuazione coerente del suo concetto, la catena di negozi Depot (Gruppo Gries Deco estero e Svizzera) ha realizzato un fatturato di 464,3 milioni di franchi (+ 10,0%). Le filiali Depot in Svizzera hanno generato un fatturato di 46,1 milioni di franchi (+ 8,5%).

LeShop.ch
Il supermercato online LeShop.ch ha incrementato il proprio fatturato di 6,9 milioni di franchi, portandolo a 165,0 milioni, con un aumento del 4,4% rispetto all'esercizio precedente. Alla crescita hanno contribuito la nuova consegna in giornata in tutta la Svizzera, i centri di ritiro DRIVE di Staufen AG e Studen BE e gli acquisti tramite dispositivi mobili. Già il 37% di tutti gli ordini è effettuato a partire da uno smartphone o un tablet.

Migrol
Migrol si trova confrontata con un calo del 12,9% del fatturato, dovuto al crollo dei prezzi del greggio sui mercati internazionali e alle ripercussioni dell'introduzione della tassa sul CO2 sul mercato degli oli minerali. Il fatturato è di 241,1 milioni di franchi in meno rispetto al 2013 e si attesta a 1,622 miliardi. Alla fine dell'esercizio Migrol contava 310 stazioni di servizio.

Migrolino
Migrolino ha continuato la dinamica tendenza alla crescita che ha caratterizzato i suoi affari nel biennio precedente. Avendo concluso l'integrazione degli ex shop Esso nell'ambito dell'accordo di masterfranchising con Socar e inaugurato altre sedi, Migrolino conta ora 254 negozi. Nel 2014 l'impresa ha realizzato un fatturato di 347,2 milioni di franchi (+ 15,1%).

Ex Libris
In un contesto di mercato difficile, Ex Libris ha realizzato un fatturato complessivo di 127,9 milioni di franchi, che al netto delle variazioni di superficie corrisponde a un minimo calo dello 0,5%. L'aggiustamento della rete di filiali si è conclusa nel 2014. La rete di filiali, che al 1o gennaio 2015 contava 82 sedi, rimane la più fitta di tutto il settore. Senza la correzione legata alle variazioni di superficie imputabile alla chiusura di sette filiali, il fatturato registra una diminuzione del 9,9%.

M-way
M-way, che in Svizzera conta ormai 18 filiali, si afferma sempre più come leader del mercato e come centro di competenza per l'elettromobilità.

Sharoo
La costituzione di Sharoo, prima piattaforma in Svizzera per la condivisione di veicoli da privato a privato, consente di rafforzare ulteriormente, in collaborazione con la Mobiliare e con Mobility, sia l'imprenditorialità pionieristica sia l'impegno della Migros a favore della sostenibilità. La piattaforma conta il maggior numero di veicoli associati di tutta Europa.

Gruppo Office World (OWiba)
Il fatturato complessivo di OWiba si attesta a 179,1 milioni di franchi, con un aumento dell'1,9% rispetto al 2013.
 

Commercio online

Nel complesso, la Migros ha di nuovo rafforzato la propria posizione in questo settore del mercato. Il fatturato complessivo del commercio elettronico si attesta a 1,086 miliardi* di franchi (+ 16,6%). Questa cifra comprende le attività online di LeShop.ch, Migrol, Ex Libris, OWiba, Probikeshop, melectronics, Micasa, SportXX, Do it + Garden, M-Service Online, Denner, Frey & Delica, Interio, Grandi magazzini Globus, Schild compresa, Gruppo Gries Deco (estero e Svizzera), tutte le attività online del gruppo Hotelplan e quelle di M-way. Il commercio online classico nel commercio al dettaglio ha generato un fatturato di 881,7 milioni di franchi (+ 19,1%), mentre le ordinazioni online nel settore del commercio all'ingrosso hanno comportato un fatturato di 204,0 milioni.
*I fatturati di digitec/Galaxus non sono considerati in queste cifre.


Industria Migros
L'Industria Migros ha saputo cogliere le proprie opportunità di crescita sui mercati target indigeni ed esteri e nel 2014 il fatturato supera per la prima volta la soglia dei 6 miliardi di franchi. Il fatturato ha compiuto un balzo in avanti del 4,4% attestandosi a 6,016 miliardi di franchi (esercizio precedente: 5,763 mia.). La crescita organica fa segnare un solido incremento del 3,1%. Le attività internazionali registrano un'impennata del 22.0%, attestandosi a 626,1 milioni di franchi (esercizio precedente: 513,0 mio.).

Le attività con il Gruppo Migros registrano un'ulteriore espansione. I ricchi e allettanti assortimenti dell'Industria Migros hanno fortemente contribuito alla conquista di quote di mercato nel commercio al dettaglio da parte del Gruppo. La campagna «Noi firmiamo. Noi garantiamo.», prevista su più anni, ha avuto un influsso positivo sul fatturato realizzato con la Migros, cresciuto dell'1,7%. Le attività con Denner, Migrolino e LeShop.ch hanno continuato a svilupparsi con successo, segnando un incremento ben superiore al 10%.

Le attività internazionali, che riuniscono esportazione e sedi estere, realizzano una crescita pari a 113,0 milioni di franchi (+ 22,0%) attestandosi a 626,1 milioni (esercizio precedente: 513,0 milioni). In particolare le esportazioni fanno segnare un brillante sviluppo del 15,4%. Principale motore di questa crescita è il commercio di caffè in capsule. Si registra un andamento positivo anche nel settore cosmetici, detersivi e liscive, così come formaggi. Nell'ambito della strategia di espansione internazionale¬¬, l'Industria Migros ha rafforzato la propria presenza sul mercato nordamericano acquisendo SweetWorks Inc.

Viaggi
Per il gruppo Hotelplan, l'esercizio 2013/2014, terminato il 31 ottobre 2014, si è chiuso con un fatturato di 1,322 miliardi di franchi, ossia con un rallegrante incremento del 17,0%. La crescita organica è stata indotta soprattutto da Hotelplan Svizzera, dal gruppo Interhome e da Hotelplan UK. Questo incremento è ascrivibile per la maggior parte, con un fatturato di 152,5 milioni di franchi, al primo consolidamento completo della Inter Chalet, agenzia specializzata nell'affitto di case di vacanze acquisita in toto il 1o novembre 2013.

Banca Migros
Nell'esercizio 2014 Banca Migros registra ancora numeri in crescita, confermando la tendenza degli scorsi esercizi. Il volume degli averi dei clienti è aumentato del 4,8%, quello dei mutui ipotecari del 4,6%. I ricavi operativi raggiungono ancora una volta un livello record, superando la soglia dei 600 milioni di franchi. Nuovo record anche sul fronte dell'utile lordo, che fa segnare un aumento del 6,1% rispetto al 2013.
Banca Migros registra ancora un forte afflusso di depositi a risparmio. Nel 2014 il volume totale degli averi dei clienti è aumentato di 1,5 miliardi di franchi, ossia del 4,8%, attestandosi a 32,3 miliardi. La crescita maggiore si registra sul fronte dei conti privati e premium (+ 10,6%), seguiti dai conti di previdenza del secondo e terzo pilastro (+ 6,0% e + 8,8%). 

Cifra d’affari al dettaglio 2013
Settore
2014 in mio. CHF 2013 in mio. CHF Variazione in mio. CHF Variazione in %
Vendita al dettaglio affidata alle cooperative        
Cooperative Svizzera ed estero 15'910,2 15'844,3 65,9 0,4%
         
Commercio        
Denner 2'912,9 2'873,2 39,7 1,4%
Migrol 1'622,3 1'863,4 -241,1 -12,9%
Grandi magazzini Globus Schild compresa 960,6 797,5 163,1 20,5%
Gruppo Gries Deco (Depot) 464,3 422,1 42,2 10,0%
Migrolino 347,2 301,6 45,6 15,1%
Gruppo Office World (OWiba) 179,1 175,8 3,3 1,9%
Interio 187,0 170,4 16,6 9,7%
LeShop 165,0 158,1 6,9 4,4%
Ex Libris 127,9 141,9 -14,0 -9,9%
Probikeshop 47,2 32,6 14,6 44,8%
Altre imprese 39,8 45,0 -5,2 -11,6%
Totale 7'053,3 6'981,6 71,7 1,0%
         
Effetti del consolidamento 88,0 41,2 n.a. n.a.
         
Fatturato del commercio al dettaglio in Svizzera e all'estero 23'051,5 22'867,1 184,4 0,8%