Navigazione

Migros. M per il Meglio.

Gruppo Migros: 2014 in netta crescita, più 2% - 16.01.2015 Gruppo Migros: 2014 in netta crescita, più 2%

Zurigo - Nel 2014 il Gruppo Migros ha realizzato una crescita del 2%, generando 27,3 miliardi di franchi di fatturato. Il settore del commercio al dettaglio registra in Svizzera una crescita dell'1% (del 2,3% senza Migrol), mentre i supermercati avanzano dell'1,6% riuscendo a conquistare nuove quote di mercato.

Matterhorn

Matterhorn

Migros può guardare a testa alta all'esercizio trascorso. Il gruppo registra un vivace incremento in tutti i settori di attività. Nel settore dei supermercati / ipermercati è di nuovo riuscita a conquistare ulteriori quote di mercato e a incrementare la frequenza dei clienti. In totale Migros ha emesso 341,5 milioni di scontrini di cassa, ossia l'1,3% in più rispetto al precedente esercizio. Alla crescita hanno contribuito in misura straordinaria i prodotti sostenibili e di provenienza regionale, che registrano un fatturato complessivo di 3,343 miliardi di franchi. Lo stesso andamento si registra nel commercio online, che con un fatturato globale di 1,086 miliardi di franchi fa segnare un aumento del 16,6%. Migros rimane dunque leader incontrastato del mercato anche in questo settore.

«Il buon andamento del fatturato dimostra la correttezza delle scelte strategiche da noi adottate negli ultimi anni. Nonostante la forte concorrenza alla quale siamo esposti e l'ulteriore intensificarsi del turismo degli acquisti, l'anno scorso siamo riusciti ad allargare ulteriormente la cerchia della nostra clientela. Altro motivo di soddisfazione è il fatto che il settore viaggi, confrontato alle difficoltà indotte da influssi esterni, abbia comunque saputo compiere solidi passi avanti, così come Interio, che è riuscita a conquistare rilevanti quote di mercato», dichiara Herbert Bolliger, presidente della Direzione generale della Federazione delle cooperative Migros (FCM).


Fatturato consolidato

Nel 2014 l'utile complessivo del Gruppo Migros ha registrato un incremento di 546,2 milioni di franchi (+2,0%), attestandosi a 27,283 miliardi (esercizio precedente: CHF 26,7 mia.). Nel calcolo dell'utile è considerato per la prima volta anche il fatturato di Schild (dall'1.1.2014), del Gruppo Ospena SA (ristoranti Molino, dall'1.6.2014), delle attività di SweetWorks negli USA (dall'1.4.2014) e di Inter Chalet, agenzia specializzata nell'affitto di case di vacanza (dall'1.1.2014).


Fatturato nel commercio al dettaglio

Il fatturato nel commercio al dettaglio (al netto dell'IVA) si attesta a 23,054 miliardi di franchi (esercizio precedente: CHF 22,9 mia.), registrando una crescita dello 0,8% in termini nominali. Queste cifre si compongono come segue: fatturato delle cooperative in Svizzera e all'estero CHF 15,909 mia. (+0,4%), Denner CHF 2,917 mia. (+1,5%), Globus incl. Schild CHF 960,1 mio. (+20,4%), Interio CHF 186,9 mio. (+9,7%), Depot CHF 462,8 mio. (+9,6%), Migrolino CHF 347,2 mio. (+15,1%), Gruppo Office World (Owiba) CHF 179,0 mio. (+1,8%), Migrol CHF 1,623 mia. (-12,9%), Ex Libris CHF 127,9 mio. (-9,9%), LeShop.ch CHF 164,9 mio. (+4,3%) e il risultato di altre imprese.

Senza Migrol, il fatturato del commercio al dettaglio in Svizzera si attesta a 19,613 miliardi di franchi, registrando un'avanzata del 2,3%. Il fatturato nel commercio al dettaglio all'estero comprende il fatturato di Migros Francia, del Gruppo Tegut, del Gruppo Gries Deco Germania e Austria e di Probikeshop. Rispetto al precedente esercizio e al netto del cambio, registra una contrazione di 18,1 milioni di franchi, attestandosi a 1,817 miliardi (-1,0%). Il calo registrato va ascritto soprattutto alla vendita delle filiali di Migros Germania e alle attività del Gruppo Tegut e di Migros Francia.

Commercio al dettaglio delle cooperative

Il fatturato generato dai supermercati e ipermercati in Svizzera si attesta a 11,829 miliardi di franchi. Il settore realizza dunque un incremento dell'1,6% rispetto al precedente esercizio. «Ciò che ci sta più a cuore lo facciamo noi stessi!»: aderendo a questo motto e con il sostegno della campagna «Noi firmiamo. Noi garantiamo», i marchi propri Migros hanno conseguito risultati assai brillanti (in special modo Frey, Total e I am). I mercati specializzati Micasa, SportXX, Melectronics, Do it + Garden e OBI hanno realizzato un fatturato di 1,673 miliardi (-0,6%).

Sul fronte delle cooperative (compresi Gastronomia, Scuole Club, centri ricreativi ecc.), la crescita in Svizzera si attesta all'1,0% e il fatturato sale a 14,603 miliardi di franchi. Il rincaro medio sull'insieme degli assortimenti Migros corrisponde allo 0,3%.
Considerando anche l'estero, il fatturato del commercio al dettaglio delle cooperative registra un incremento dello 0,4% e si attesta a 15,909 miliardi di franchi. Il fatturato realizzato all'estero dalle cooperative registra complessivamente un calo di 75,4 milioni di franchi (-5,5 %). La contrazione è riconducibile all'andamento negativo del fatturato del Gruppo Tegut, attestatosi a 1,176 miliardi di franchi (-2,1 % al netto del cambio), e di quello di Migros Francia, che totalizza 130,1 milioni di franchi (-7,7 % al netto del cambio), e inoltre alla vendita della rete di filiali di Migros Germania.

I prodotti sostenibili e di provenienza regionale generano 3,3 miliardi di franchi di fatturato
Nell'esercizio trascorso il fatturato realizzato dalla Migros con prodotti certificati da fonti sostenibili ha fatto segnare un rallegrante aumento del 10,4%. Complessivamente sono stati venduti prodotti a valore aggiunto ecologico e sociale per circa 2,5 miliardi di franchi.

Principali artefici di questa crescita sono i prodotti dell'assortimenti Bio (+14,8%), i prodotti certificati UTZ da coltivazioni socialmente ed ecologicamente compatibili (+47,1%) e il pesce sostenibile certificato MSC e ASC (+21,1%).

La domanda di prodotti «Dalla regione. Per la regione» («I Nostrani del Ticino») è aumentata del 5% e oltre. Il fatturato di questi prodotti, certificati da un marchio introdotto ormai 15 anni fa, ha superato gli 870 milioni di franchi, mentre il fatturato complessivo realizzato con la vendita di prodotti sostenibili e di provenienza regionale si attesta a ben 3,343 miliardi di franchi.

Frequenza dei clienti nei supermercati e ipermercati
La frequenza dei clienti nei supermercati e ipermercati in Svizzera è aumentata dell'1,3%, attestandosi globalmente a 341,5 milioni di scontrini di cassa. Nei mercati specializzati si registrano 39,0 milioni di scontrini stampati (-2,5%). Il fatturato medio per acquisto nei supermercati e ipermercati si attesta come l'anno scorso a 34 franchi, mentre nei mercati specializzati la media si attesta a 40 franchi (+1,5%).

Potenziamento della rete di filiali e incremento delle superfici dei negozi
A fine 2014 Migros annoverava una rete di 648 punti vendita, ossia 9 in più rispetto all'esercizio precedente. 6 punti vendita hanno chiuso i battenti, i nuovi punti vendita sono 15, 9 le ricostruzioni e 5 i punti vendita che hanno subito importanti ristrutturazioni o ampliamenti.

Gastronomia leggermente al di sotto dello scorso esercizio
Il settore Gastronomia ha chiuso il 2014 con un fatturato di 675,8 milioni di franchi, attestandosi appena al di sotto del precedente esercizio nonostante un contesto di mercato fortemente competitivo (-0,4%). Se da una parte i ristoranti Migros hanno perso leggermente terreno (-2,4%), i take away hanno fatto segnare un'avanzata del 3,0% e il fatturato della gastronomia collettiva registra addirittura un brillante incremento dell' 11,4%.


Commercio

Denner: il fatturato netto di Denner segna un aumento di 44,2 milioni di franchi, attestandosi a 2,917 miliardi, registrando un corrispondente aumento dell'1,5%. Denner conta attualmente 797 punti vendita. Nel 2014 le inaugurazioni di nuove sedi sono state 23, le chiusure 17. 120 filiali, ossia un punto vendita su 4, sono già state adattate alla nuova immagine dei negozi.
Martedì 20 gennaio sarà diramato un comunicato stampa distinto.

Grandi magazzini Globus, inclusa Schild: i Grandi magazzini Globus SA (Globus, Globus Uomo e dall'1.1.2014 anche Schild) hanno realizzato un fatturato netto di 960,1 milioni di franchi (+20,4%), di cui 790,9 milioni con Globus e Globus Uomo (-0,8%).
Nei prossimi giorni seguirà un comunicato stampa distinto.

Migrol: il crollo dei prezzi del greggio, la costituzione di scorte legata all'introduzione della tassa sul CO2 sull'olio da riscaldamento e le temperature eccezionalmente miti dell'inverno 2013/14 hanno avuto un impatto negativo sul fatturato, che registra dunque una contrazione del 12,9% attestandosi a 1,623 miliardi di franchi.

Migrolino: nel trascorso esercizio Migrolino ha inaugurato 11 nuovi negozi portando la sua rete a 254 punti vendita. Il fatturato registra un incremento di 45,6 milioni di franchi e si attesta a 347,2 milioni (+15,1%).

Depot: la catena Depot (Gries Deco Company Estero e Svizzera) ha rafforzato la propria leadership di mercato in tutti i paesi aumentando il proprio fatturato di 40,7 milioni di franchi e totalizzando 462,8 milioni di entrate (+9,6%, al netto del cambio).


Commercio online

Nel settore del commercio online Migros ha ulteriormente rafforzato il proprio incontrastato ruolo di capofila del mercato. Il fatturato complessivo del settore ha superato per la prima volta la soglia del miliardo di franchi, attestandosi a 1,086 miliardi (+16,6%). Principali protagonisti di questa avanzata sono LeShop.ch, le attività online del Gruppo Hotelplan, quelle di Ex Libris, del Gruppo Office-World, di Migrol, Probikeshop, Micasa, SportXX, Melectronics, Denner, Frey, Delica e Gries Deco. Il fatturato del commercio al dettaglio online ha raggiunto la cifra di 881,7 milioni di franchi (+19,1%).

LeShop.ch: nel trascorso esercizio LeShop.ch ha venduto generi alimentari per 164,9 milioni di franchi, superando di 6,8 milioni il risultato dell'esercizio precedente (+4,3%). LeShop.ch rimane di gran lunga il maggior commercio di alimentari online di tutta la Svizzera.
Al riguardo si rimanda al comunicato stampa distinto pubblicato lo scorso 5 gennaio.

Probikeshop.fr: il leader del mercato francese nel settore del commercio online di accessori per ciclisti ha realizzato un incremento del fatturato del 45%, incassando 47,3 milioni di franchi.


Industria

L'Industria Migros ha realizzato un'ulteriore espansione sul mercato indigeno ed estero. Il fatturato dell'ultimo esercizio si attesta a 6,020 miliardi di franchi (esercizio precedente: CHF 5,764 mia.) e supera dunque del 4,5% le cifre dell'esercizio precedente. Dall'1.4.2014 le cifre comprendono anche il risultato del gruppo imprenditoriale SweetWorks, con sede negli Stati Uniti.
I risultati dell'industria saranno ulteriormente illustrati in un comunicato stampa distinto che sarà diramato il prossimo 25 febbraio.

Gruppo Hotelplan

Il fatturato del Gruppo Hotelplan registra un incremento del 17,0% e si attesta a 1,322 miliardi di franchi (2013: CHF 1’1300 mia.). La crescita organica è stata indotta soprattutto dall'agenzia viaggi Hotelplan Svizzera, dal Gruppo Interhome e da Hotelplan Regno Unito. L'incremento registrato è sostanzialmente ascrivibile al consolidamento totale di Inter Chalet Sagl, agenzia specializzata nell'affitto di case di vacanza.
Il Gruppo Hotelplan presenterà nei particolari il suo bilancio d'esercizio in occasione della conferenza stampa prevista a Glattbrugg il prossimo 3 marzo.


Banca Migros

La Banca Migros prosegue sulla rotta della crescita. Il massiccio afflusso di depositi di clienti è continuato e ha manifestato un ulteriore positivo sviluppo anche il volume dei mutui ipotecari. Nell'ultimo esercizio il totale di bilancio ha così superato per la prima volta la soglia dei 40 miliardi di franchi. Hanno raggiunto cifre record anche il reddito aziendale e l'utile lordo.
La Banca Migros presenterà nei particolari il suo bilancio d'esercizio in occasione della conferenza stampa prevista a Zurigo il prossimo 19 gennaio.


La corrispondente conferenza stampa della Federazione delle cooperative Migros (FCM) si terrà a Zurigo martedì 31 marzo prossimo venturo.