Navigazione

Migros. M per il Meglio.

Risultato d'esercizio 2014 dell'Industria Migros - 25.02.2015 L'Industria Migros coglie le opportunità di crescita: + 4,4% di fatturato

Zurigo - L'Industria Migros ha saputo cogliere le proprie opportunità di crescita sui mercati target indigeni ed esteri e nel 2014 il fatturato supera per la prima volta la soglia dei 6 miliardi di franchi. Il fatturato ha compiuto un balzo in avanti del 4,4% attestandosi a 6,016 miliardi di franchi (esercizio precedente: CHF 5,763 mia.). La crescita organica fa segnare un solido incremento del 3,1%. Le attività internazionali registrano un'impennata del 22,0%, attestandosi a 626 milioni di franchi (esercizio precedente: CHF 513 mio.).

M-Industrie Logo

M-Industrie Logo

L'Industria Migros può guardare con grande soddisfazione al trascorso esercizio, durante il quale ha realizzato un'ulteriore espansione sul mercato indigeno ed estero. Alla crescita hanno contribuito tutte le categorie di clienti. Il fatturato realizzato con il Gruppo Migros è aumentato del 3,0%, mentre quello del mercato all'ingrosso registra un incremento dell1,3% attestandosi a 995 milioni (esercizio precedente: CHF 983 mio.). Le attività internazionali registrano un'impennata del 22,0%, attestandosi a 626 milioni di franchi (esercizio precedente: CHF 513 mio.). L'acquisizione di SweetWorks Inc. in Nordamerica ha consentito un'espansione sul mercato americano nel settore del cioccolato e delle gomme da masticare, mentre in Svizzera sono stati completati gli assortimenti grazie alle acquisizioni dell'industria salumiera Rudolf Schär SA e della Schweizer Getränke SA Obermeilen, specializzata nei semilavorati a base di frutta.

«Siamo molto soddisfatti del risultato dell'ultimo esercizio. Abbiamo seguito con coerenza la nostra rotta strategica puntando in particolare a traguardi importanti nell'ambito dell'internazionalizzazione», dichiara Walter Huber, Direttore dell'Industria Migros e membro della Direzione generale della Federazione delle cooperative Migros (FCM).

Le attività con il Gruppo Migros si sono ulteriormente perfezionate ed espanse. I ricchi e allettanti assortimenti dell'Industria Migros hanno grandemente contribuito alla conquista di quote di mercato nel commercio al dettaglio da parte del Gruppo. Il programma di respiro pluriennale «Noi firmiamo. Noi garantiamo» ha avuto un influsso positivo sul fatturato realizzato con la Migros, cresciuto dell'1,7%. Le attività con Denner, Migrolino e LeShop.ch hanno continuato a svilupparsi con successo, segnando un incremento ben superiore al 10%.

Sul fronte dei mercati all'ingrosso al di fuori del Gruppo Migros, il fatturato risulta comunque in crescita e nonostante le notevoli difficoltà del contesto raggiunge i 995 milioni di franchi (esercizio precedente: CHF 983 mio.) confermando un'ulteriore avanzata nel posizionamento sul mercato. Questa crescita rappresenta un risultato nettamente migliore rispetto al mercato svizzero della gastronomia, caratterizzato da un calo generale.

Le attività internazionali, che riuniscono esportazione e sedi estere, realizzano una crescita pari a 113 milioni di franchi (+ 22.0%) attestandosi a 626 milioni (esercizio precedente: CHF 513 mio). In particolare le esportazioni fanno segnare una brillante avanzata del 15,4%. Principale motore di questa crescita è il commercio di caffè in capsule. Si registra un andamento positivo anche nel settore dei cosmetici, di detersivi e liscive e sul mercato caseario. Nell'ambito della strategia di espansione internazionale, l'Industria Migros ha rafforzato la propria presenza sul mercato nordamericano acquisendo SweetWorks Inc..

Il settore di attività «Carne, pollame, pesce» ha realizzato un incremento del fatturato pari al 4,2%. .Il tasso di crescita in relazione alla clientela del settore gastronomia e agli acquirenti all'ingrosso torna di nuovo a raggiungere la doppia cifra. Grazie all'acquisizione di Rudolf Schär SA (al 1.12.2014) Micarna consolida la propria posizione sul mercato dei prodotti a base di carne e degli insaccati.

Il settore di attività «Latticini e prodotti caseari» è cresciuto principalmente sul fronte delle esportazioni di formaggi e delle forniture alla clientela del settore gastronomia, mentre nel settore «Pane, prodotti da forno e pasta alimentare» si registra un incremento a due cifre del comparto Convenience Store. Nel ramo prodotti da forno, Midor porta avanti ulteriormente il successo dell'assortimento Blévita con una serie di novità.

Nel settore di attività «Cioccolato, caffè, riso» la vendita di caffè in capsule delle marche Delizio, Cremesso e Café Royal si è confermata nel ruolo di locomotiva della crescita. In particolare il settore ha saputo sfruttare le opportunità di mercato nell'esportazione dei prodotti Café Royal. Anche per quel che riguarda i generi coloniali (noci e nocciole, frutta secca e spezie) si è riscontrato uno sviluppo molto positivo dovuto all'attuazione dinuovi progetti.. L'acquisizione di SweetWorks Inc. al 1.4.2014, che possiede stabilimenti a Buffalo negli USA e a Toronto in Canada, ha consentito di rafforzare la presenza e la posizione sul mercato nordamericano nel settore del cioccolato e delle gomme da masticare. Le sinergie esistenti con Chocolat Frey su tutta la catena del valore forniranno impulsi positivi nell'avvenire.

Con l'acquisizione delle attività operative della Schweizer Getränke SA Obermeilen al 1.5.2014, il settore di attività «Prodotti Convenience e bibite» si è ulteriormente rafforzato nel settore dei semilavorati a base di frutta e per bibite e degli aromi, creando le basi per un'ulteriore crescita. Perdurano il consolidamento e l'espansione anche nel settore della gastronomia, i cui progressi sono ascrivibili all'offerta di soluzioni integrali a clienti professionali. Il ramo bibite ha sofferto delle pessime condizioni meteorologiche dell'estate 2014.

La brillante crescita che si constata nel settore «Near Food» (cosmetici, liscive e detersivi) è stata realizzata sui mercati esteri. .Grazie a ciò, il gruppo Mibelle ha più che compensato il calo delle attività sul mercato indigeno dei cosmetici conquistando nuove quote in particolare sul mercato tedesco. .Con il nuovissimo cosmetico anti-aging «Snow Algae Powder», elaborato grazie alle proprie capacità di ricerca e sviluppo, il comparto biochimica ha ottenuto un riconoscimento ambitissimo nel settore, lo «European Cosmetics Innovation Prize» nella categoria dedicata ai principi attivi.

Il settore di attività «Commercio all'ingrosso» ha saputo affermarsi bene in un contesto commerciale e concorrenziale difficile. Nel segmento target «Clienti professionali gastronomia», Saviva avanza di nuovo, mentre il fatturato dei dettaglianti indipendenti registra un calo generale a causa della situazione del mercato.

«Noi firmiamo. Noi garantiamo» – unica grazie all'Industria Migros
Gli articoli di marca propria dell'Industria Migros, come i prodotti Frey, Aproz, Total, Ice Tea, Candida, I am o Bifidus, sono unici e alcuni di essi possiedono addirittura un valore di simbolo. Questi prodotti consentono alla Migros di differenziarsi efficacemente.

La campagna «Noi firmiamo. Noi garantiamo», lanciata dalla Migros nel 2014, ha già acuito l'attenzione dei consumatori svizzeri riguardo a questa unicità, portando alla conquista di ulteriori quote del mercato.

Investimenti a favore della piazza industriale svizzera e della sostenibilità
Nell'esercizio 2014 l'Industria Migros ha investito ben 180 milioni di franchi sulla piazza industriale svizzera. Oltre a potenziare le proprie capacità produttive, ha operato investimenti mirati in impianti e tecnologie destinati ad aumentare l'efficienza nell'impiego delle risorse (CO2, Energie) e a risparmiare materiale da imballaggio.

Inoltre, ha compiuto ulteriori progressi nell'attuazione della propria ambiziosa strategia a favore della sostenibilità. Ha rafforzato ulteriormente anche l'importante alleanza con i contadini che producono secondo le direttive di TerraSuisse, ai quali ha garantito per un quinquennio quantità indicative di ordini e premi di prezzo per cereali e animali, offrendo così delle certezze ai produttori. Per di più, la nostra industria ha proceduto a una sistematica riduzione del materiale da imballaggio o alla sua sostituzione con materiale ecologico. Aproz, ad esempio, è riuscita a ridurre mediamente del 10% il quantitativo di PET per bottiglia introducendo un nuovo design per bottiglie ed etichette. Il risparmio in tal modo realizzato è quantificabile a 71 tonnellate di PET l'anno. Anche Delica, azienda produttrice del caffè in capsule Café Royal, confeziona le sue capsule in scatole più piccole certificate dal marchio FSC, risparmiando grazie a questa misura il 60% del materiale da imballaggio.

L'Industria Migros crea nuovi posti di lavoro e di formazione
A fine 2014 l'Industria Migros occupava, a conti fatti, 766 collaboratori in più rispetto al 2013, per un totale di 12 169 lavoratori. Acquisizioni a parte, ha creato 253 nuovi posti di lavoro, 219 dei quali in Svizzera. La nostra industria si è preoccupata in special modo della promozione delle nuove leve, estendendo ulteriormente il numero di posti di formazione. L'Industria Migros forma attualmente 472 apprendisti (esercizio precedente: 450) in oltre 30 professioni diverse. Essa offre dunque 80 posti di apprendistato in più rispetto a tre anni fa. Alla Micarna, la piattaforma didattica Mazubi offre agli apprendisti la possibilità di conseguire una formazione particolarmente vicina al mondo del lavoro e di prepararsi alla carriera esercitandosi nella conduzione di una propria ditta virtuale. Questo originale programma per gli apprendisti è valso ad Albert Baumann, direttore del gruppo Micarna, lo Swiss Award nella categoria Economia.

Prospettive
Le attività dell'Industria Migros saranno influenzate dalla nuova situazione valutaria. I fattori chiave si situeranno nel turismo degli acquisti, nell'aumento delle importazioni e nella capacità competitiva nel settore delle esportazioni. L'Industria Migros presenta una solida struttura, proseguirà sulla propria rotta strategica sviluppando ulteriormente i mercati target e il proprio potenziale.

Fatturato netto 2014 dell'Industria Migros

 

Settore di attività Impresa Fatturato netto 2014:
in mio. CHF
Variazione rispetto al 2013 in %

Esportazioni e
quota delle
attività

all'estero
in % del
fatturato

Carne, pollame e pesce Micarna, Mérat, Favorit  1'507  +4.2%  0.4%
Latticini e formaggi Elsa, Migroma, Dörig, Bergsenn, Mifrance  1'074  +2.6%

 9,7%

Pane, prodotti da forno, pasta
alimentare, gelati
Jowa, Midor  1’020  + 0,6%  4,3%
Cioccolato, gomme da masticare, caffè, riso Frey, Delica, Riseria, SweetWorks  740  + 19,5%  31,6%
Prodotti Convenience, bevande Bina, Aproz, Gastina  669  + 3,3%  6,7%
Near Food Mibelle Group (Mibelle, Mifa, Mibelle Ltd.)  416  + 5,9%  41,6%
Commercio all'ingrosso Saviva  566  - 0,7%  -
Totale (varia inclusi)    6’016  + 4,4%  10,4%

Breve ritratto dell'Industria Migros
L'Industria Migros raggruppa 19 produttive imprese in Svizzera e 5 stabilimenti all’estero e fa parte del Gruppo Migros. Offre oltre 20 000 pregiati prodotti Food e Near Food al miglior rapporto qualità-prezzo ed è uno dei maggiori produttori di marche proprie a livello mondiale.
La nostra industria punta sulla piazza industriale svizzera e presenta un’attività in continua crescita, fondata su ideali di efficienza, qualità e affidabilità.. Essa ha il polso del mercato, detta le tendenze e sorprende con prodotti e servizi innovativi. Esporta prodotti svizzeri di qualità in più di 50 Paesi e conta tra i suoi clienti grandi gruppi internazionali tra i più rinomati. Produce in modo responsabile e sostenibile e nel limite del possibile trasporta le proprie merci per ferrovia. Occupa oltre 12 000 collaboratori, tra cui 470 apprendisti che forma in oltre 30 professioni diverse, e in Svizzera è un importante datore di lavoro.