Navigazione

Migros. M per il Meglio.

Dipartimento Commercio - 12.05.2016 Beat Zahnd è nominato nuovo responsabile del Dipartimento Commercio e membro della Direzione generale

Zurigo - Durante la seduta del 12 maggio, l’Amministrazione della Federazione delle cooperative Migros (FCM) ha nominato Beat Zahnd responsabile del Dipartimento Commercio e membro della Direzione generale della FCM, due cariche che rivestirà a partire dal 1° settembre 2016. Il neoeletto riceve il testimone da Dieter Berninghaus che si dedicherà d’ora in poi a nuove mansioni, in veste di membro del consiglio di amministrazione e imprenditore.

Beat-Zahnd_16-9_dfi.jpg

Beat Zahnd (58 anni) dirige da undici anni la Cooperativa Migros Aare, un ruolo che lo vede impegnato nella gestione delle attività che concernono la più grande delle dieci cooperative regionali Migros. Dopo aver concluso gli studi di economia aziendale, Beat Zahnd consegue l’abilitazione all’insegnamento come docente di scuola secondaria (phil I SLA) e frequenta numerosi altri corsi di perfezionamento all’università di San Gallo e negli Stati Uniti. Lavora come insegnante, finché, nel 1991, entra a far parte di quella che era allora la Migros Berna, nel ruolo di responsabile della formazione per quadri. Nel 1994 prende le redini dei corsi di formazione e perfezionamento. Nell’ambito di un progetto di lavoro a rotazione durato sei mesi, nel 1996, Zahnd gestisce inoltre il settore Gastronomia. Parallelamente, realizza, in veste di capoprogetto, il primo shop online della Migros con un assortimento di generi alimentari, poi ulteriormente ampliato da parte della FCM e unito a LeShop.ch. In seguito, Beat Zahnd assume la carica di responsabile Vendite dei negozi specializzati. Dopo la fusione della Migros Berna con la Migros Argovia/Soletta, avvenuta nel 1998, Zahnd è nominato responsabile regionale di diversi supermercati, poi nel 2001 prende le redini della regione nord e in luglio 2005 è nominato direttore della Cooperativa Migros Aare.

Beat Zahnd è anche vicepresidente dell’Amministrazione della FCM, membro del consiglio di amministrazione della Denner SA, nonché membro del Consiglio di fondazione della Cassa pensioni Migros e della Fondazione Premio Adele-Duttweiler. Inoltre, è membro del Comitato del BSC Young Boys, fa parte dell’Executive Club della squadra di hockey SC Bern e della rete Powerpreneur, un’iniziativa promossa dallo Swiss Economic Forum.

«Beat Zahnd non solo è un affermato conoscitore della Migros e del commercio al dettaglio sul piano nazionale e internazionale, ma ha anche contribuito in modo decisivo al successo di Migros Aare, grazie alla sua spiccata capacità innovativa e a una sensibilità verso gli sviluppi sociali ed economici», spiega Herbert Bolliger, presidente della direzione generale della FCM. «Egli riunisce, sia a livello di competenze specialistiche sia a livello umano, i presupposti ideali per garantire uno sviluppo dinamico delle diverse imprese in seno al Dipartimento Commercio, anche per quanto concerne le nuove sfide poste dalla digitalizzazione».

Nei prossimi mesi, l’Amministrazione della Cooperativa Migros Aare dovrà definire il successore di Beat Zahnd.

Migros Aare
Migros Aare occupa oltre 12 000 collaboratori. Nel 2015 la cooperativa ha messo a segno un fatturato annuo di 3,36 miliardi di franchi e un utile di 62,4 milioni. Negli scorsi anni, Migros Aare, leader sul mercato, è riuscita ad aumentare continuamente la propria quota di mercato, guadagnando terreno nei confronti della concorrenza e raddoppiando i guadagni. Il successo conseguito ha reso possibile anche la realizzazione di nuovi modelli aziendali, tesi a consolidare l’attività principale della cooperativa. Gli anni scorsi, Migros Aare ha lanciato in Svizzera il concetto di approvvigionamento di prossimità «VOI», le catene fitness «FlowerPower» e «FlowerPower 30», la catena di ristoranti tailandesi «Cha chã» e la catena di ristoranti italiani «L’Osteria». Inoltre ha avviato due progetti di risonanza internazionale, inaugurando il centro di acquisti e svago «Westside», e lanciando il progetto «Welle 7», un nuovo centro con una poliedrica offerta (dallo shopping alla gastronomia) che aprirà i battenti presso la stazione centrale di Berna l’8 agosto 2016.