Navigazione

Migros. M per il Meglio.

Migros ha creato habitat per la fauna e la flora indigene - 20.05.2016 Migros premiata per la biodiversità sui terreni aziendali

Zurigo - Sui suoi terreni aziendali, che coprono una superficie corrispondente grossomodo a 400 campi da calcio, Migros ha creato habitat per la fauna e la flora indigene. Il suo impegno in questo campo le è ora valso il premio annuale della Fondazione svizzera per l'ambiente.

Migros-gewinnt-Umweltpreis_16x9_dfi.jpg

Il premio per l'ambiente viene assegnato dalla fondazione sin dal 1994. La biodiversità nelle aree urbanizzate era il tema principale di quest'anno. Migros ha ricevuto il "premio di riconoscimento". Rico Kirchhofer, direttore della fondazione e membro della giuria, spiega le ragioni del verdetto: "Nel suo programma a favore della sostenibilità, Migros promette di sistemare i terreni aziendali, i centri per il tempo libero e i complessi abitativi di cui è proprietaria garantendo la massima sintonia con la natura.   Sinora ha già creato più di 2,7 milioni di metri quadrati di spazio vitale per piante e animali. Questo impegno straordinario merita di essere riconosciuto."

Spazio vitale per piante e animali locali

Attualmente Migros possiede 24 aree naturali per una superficie totale corrispondente a circa 378 campi da calcio. Tutti i siti sono stati certificati dalla Fondazione Natura ed economia. Per ottenere la certificazione è necessario che almeno un terzo del terreno sia sistemato in modo naturale. Ciò significa, ad esempio,  campi di fiori anziché prati, flora endemica e locale anziché esotica, terreni permeabili al posto dell'asfalto, tetti piani con superfici verdi o biotopi umidi come gli stagni.

Nel 2015, ad esempio, sul terreno del centro commerciale Zugerland Migros e "Wildbiene & Partner" hanno creato un piccolo paradiso per api selvatiche, il primo di tutta la Svizzera. Accanto all'ingresso principale del centro commerciale è sorto un importante spazio vitale per questa specie animale minacciata. Pareti di argilla, mucchi di pietre, ceppaie cave e legno morto servono alle api selvatiche per costruire il nido e come substrato nutritivo per la flora selvatica indigena.