Navigazione

Migros. M per il Meglio.

Pari opportunità all'interno del gruppo Migros

Il principio della non discriminazione di collaboratrici e collaboratori è formulato a chiare lettere nel Contratto collettivo di lavoro nazionale di Migros. Si deve pertanto prevenire qualsiasi forma di pregiudizio fondata su caratteristiche della personalità come il sesso, la provenienza, l’orientamento sessuale o la disabilità.

Stessi diritti per tutti

Migros si adopera affinché tra i dipendenti regni un clima di rispetto reciproco e tolleranza e si attiva a favore dell’integrazione dei disabili. Attualmente sono circa 770 le persone colpite da una disabilità che lavorano in Migros.

Le collaboratrici e i collaboratori provengono da 150 nazioni diverse. La percentuale di stranieri è pertanto superiore alla popolazione residente svizzera. Migros promuove l’integrazione dei dipendenti che parlano una lingua e hanno una cultura diversa attraverso il perfezionamento professionale mirato, corsi di lingue e la sensibilizzazione dei quadri.

Le quote rosa nell’intero Gruppo Migros ammontano circa il 60%, di cui il 28.5% si riferisce a funzioni a livello dei quadri. I membri degli organi supremi delle cooperative (Consigli delle cooperative e Assemblea dei delegati della FCM) sono, per statuto, in maggioranza donne.

Le pari opportunità in azienda vengono promosse attraverso offerte di perfezionamento professionale e possibilità di sviluppo per le donne, così come un’organizzazione dell’orario di lavoro sostenibile sotto il profilo sociale. Il sistema di retribuzione orientato alla funzione adottato da Migros assicura inoltre pari salario per uguale lavoro.

Per saperne di più